NewsPaternò SportSport

Il Paternò vince e convince per 3-0 ad Acicatena

Dopo il pareggio interno contro il Real Siracusa, era necessario dare una dimostrazione di forza per il Paternò, era doveroso vincere e convincere, prendere i 3 punti senza se e senza ma, ma soltanto con la voglia di condurre fino alla fine la classifica. Il Paternò ha battuto l’Acicatena al Polivalente per 3-0, un risultato ottenuto con autorità, ma non senza difficoltà, in quanto i catenoti hanno venduto cara la pelle, non regalando assolutamente nulla, ma giocando pallone su pallone fino alla fine. Il Risultato è la normale conseguenza di una superiorità tecnica non indifferente, ma anche di un gioco ritrovato e soprattutto di uno spirito battagliero, che è linfa vitale per le restanti 6 partite, da qui alla fine del torneo. In campo si è vista anche una mini-rivoluzione tattica, con il 4-3-3, in cui i 3 centrocampisti hanno giocato davvero un gran calcio, in particolar modo Sandro Baglione, autore del primo gol, ma anche di una partita di grande spessore. Sullo stesso piano i compagni di reparto Truglio e Privitera, mentre convince sempre di più, il giovane paternese Samuel Aureliano, che ha giocato molto bene. Segnali di risveglio anche per Calogero La Piana, che oggi ha ben giocato, mentre è davvero un piacere veder segnare il bomber Roberto Cortese. Per quanto riguardo la difesa c’è davvero poco da dire, perché Ferla è stato praticamente inoperoso, ma questo grazie agli anticipi di Bontempo, alle buone giocate di Godino e Coniglione, nonché di Raimondi, il quale non ha letteralmente fatto toccare palla a Dama, cioè il pericolo numero uno dell’Acicatena. 3 punti importanti, il tutto con la bella cornice dei tifosi paternesi, che in massa sono venuti a sostenere la propria squadra. La prima delle 7 finali è andata più che bene, adesso testa subito al Gela, per dimostrare a tutti, che il Paternò vince e convince, e che non ha il solito rigore a disposizione per sbloccare la partita! Andando alla cronaca, al 10’ lancio per La Piana, l’esterno entra in area, ma nel controllo di allunga la palla e non trova il tempo per la battuta a rete. Al 15’ ci prova  Aureliano con un tiro da fuori, ma la conclusione è fuori, quindi al 23’ il Paternò il Paternò si porta in vantaggio. Corner di Privitera ribattuto, riprende lo stesso centrocampista, che effettua un nuovo cross, su cui si avventa Baglione, il quale si coordina perfettamente e lascia partire un tiro in diagonale, imprendibile per Caruso. Al 36’ è Cortese a provarci, ma il colpo di testa non inquadra la porta, mentre al 42’ si fa vedere anche l’Acicatena con un tiro di Cerra da posizione defilata, ma Ferla controlla bene. Al 45’ invece avviene un altro episodio chiave del match. Cortese lanciato in contropiede supera in velocità Bisicchia, tenta il pallonetto da fuori area, ma Caruso in disperata uscita secondo l’arbitro intercetta con un braccio fuori dall’area di rigore. Per il direttore di gara l’espulsione è sacrosanta, l’Acicatena rimane in 10, ma sugli sviluppi della punizione, Privitera non inquadra la porta. Il secondo tempo si apre con una rimessa laterale di Privitera, su cui si avventa Cortese, ma il colpo di testa finisce di poco alto, quindi al 49’, La Piana serve Cortese, il quale di testa indirizza la palla in gol, ma sulla linea Bisicchia è provvidenziale. Al 60’ è Bontempo, in una sortita offensiva a tirare in porta, ma la conclusione viene deviata in corner. E’ il preludio del raddoppio, infatti al 63’ un cross di Coniglione viene sfiorato da Aureliano, la palla arriva a Cortese, che da pochi passi batte Sciolto. Acicatena che si fa vedere al 69’ con una punizione di Cordova, ma Ferla è bravo a capire la traiettoria ed a rendere facile la parata. Al 72’ è il turno di Raimondi, ma il colpo di testa finisce fuori, mentre all’82’ arriva il tris! Privitera per La Piana, tocco per Carioto, che da pochi passi fulmina il portiere avversario. 3-0 e palla al centro, ci sarebbe il tempo per il poker ad opera di Carioto al 92’, ma a tu per tu con il portiere, quest’ultimo è bravo nella respinta.

INTERVISTE

E’ bello il coro che a fine partita intonano i giocatori assieme ai tifosi, è bella la sintonia che si respira, la fiducia reciproca che attraversa il vetro di separazione tra gli spalti e il campo di gioco. Lo stesso mister Gaetano Catalano, generalmente molto serio, a fine gara accenna un sorriso: “Nonostante il risultato importante conseguito su questo terreno di gioco, posso affermare che non è stato facile giocare contro l’Acicatena, una squadra ben messa in campo, desiderosa di raggiungere quanto prima la salvezza. La mia squadra ha avuto un buon approccio, ha interpretato la gara così come l’avevamo preparata, ha saputo imporre i propri ritmi e non ha rischiato proprio nulla. In trasferta, con me sono state sempre vittorie, ma posso dirvi, che generalmente non cambio mai approccio o tipo di gioco tra casa e trasferta, soltanto che purtroppo, a volte ci sono delle partite che vanno verso una direzione e se la vittoria non è arriva, non è per demerito dei giocatori”.

-Le è sembrato di notare una similitudine di atteggiamento, con quanto accadde contro il S. Agata, quando Cocuzza s’infortunò, ma poi la squadra reagì alla grande vincendo tutte le partite?

“Sì, è vero, la squadra ha avuto una gran reazione, ma sappiamo che per il momento dobbiamo fare di necessità virtù, rinunciare a Totò non è facile, ma i giocatori sanno cosa fare ed affronteranno le restanti 6 partite, come se fossero delle finali”.

TABELLINO

ACICATENA – PATERNO’ 0-3

ACICATENA: Caruso 5, Di Bella 5.5, Bella 5 (46’ Carbonaro 5.5), Cordova 6, Aleo 5.5, Bisicchia 6, Marzille 5.5, Cerra 6 (78’ Serafino s.v.), Dama 5.5, Cerasuolo 5.5 (67’ Desi 5.5), Spampinato 6 (45’ Sciolto 5.5). A disposizione: Morlino, Silvestri, Vitale, Pennisi. All.: Natale Serafino 6.

PATERNO’: Ferla 7, Coniglione 7, Godino 7, Privitera 7.5, Raimondi 8, Bontempo 7.5, Aureliano 7 (82’ Santapaola s.v.), Truglio 7, Cortese 7 (70’ Carioto 7), La Piana 7 (82’ Passewe s.v.), Baglione 8. A disposizione: Cantarero, Cavallaro, Castiglia, Rosalia, Scapellato D., Marino. All.: Gaetano Catalano 7.

ARBITRO: Umberto Spedale di Palermo 7. Assistenti: Giovanni Nanfa di Palermo 6 – Filippo Luca Scannella di Caltanissetta 6.

RETI: 23’ Baglione, 63’ Cortese, 82’ Carioto.

Assist: Privitera (Baglione/P), Aureliano (Cortese/P), La Piana (Carioto/P).

NOTE: 400 spettatori presenti, di cui almeno la metà di Paternò. Espulso al 45’ Caruso dell’Acicatena per fallo di mano fuori area. Ammoniti: Truglio e Godino per il Paternò. Angoli: 9-2 per il Paternò. Recuperi: pt 5’, st 3’.

LA FOTOGALLERY DI TURI ANICITO

Inizio partita ad acicatena (© Foto Anicito)
Samuel Aureliano in azione (© Foto Anicito)
Ritorno al gol per bomber Cortese (© Foto Anicito)
Sandro Baglione, oggi migliore in campo (© Foto Anicito)
Mazzamuto e Di Perna (© Foto Anicito)
Cortese in elevazione (© Foto Anicito)
Il tiro di Baglione finisce in gol (© Foto Anicito)
Baglione festeggiato dai compagni (© Foto Anicito)
Cortese anticipa Caruso, che tocca con un braccio: Espulsione! (© Foto Anicito)
La punizione di Privitera di poco fuori (© Foto Anicito)
Il gol di Roberto Cortese (© Foto Anicito)
Cortese sfoga la propria rabbia dopo il gol (© Foto Anicito)
Il tiro di Carioto finisce in gol (© Foto Anicito)
Davide Carioto sfiora il poker (© Foto Anicito)
Baglione e Bontempo tra i migliori in campo (© Foto Anicito)
E’ grande festa al Polivalente di Acicatena (© Foto Anicito)
Il video dei festeggiamenti
Tags
Mostra gli altri

Vincenzo Anicito

Esteta, curioso, intrigante, riflessivo, odia gli stereotipi, ama Paternò e il Paternò calcio, il paesaggio al tramonto, il mare d'estate dopo le 19:00 e dormire con il rumore della pioggia

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: