Paternò SportSport

A Giarre nell’andata dei quarti di finale di Coppa Italia è solo 0-0

Finisce con un salomonico 0-0 l’andata dei Quarti di Finale di Coppa Italia, ed a questo punto sarà necessario vedere il doppio confronto nell’ottica dei 180′, partendo comunque dalla certezza, che per passare bisognare vincere. La partita è stata incerta, condizionata dal maltempo, in pratica si è giocato soltanto nel primo tempo, in quanto la seconda frazione è stata bloccata da un nubifragio, che si è abbattuto sulla riviera ionica. Nel primo tempo, il Paternò ha avuto più volte l’occasione di portarsi in vantaggio, in particolar modo con Carioto e Scapellato, ma la fortuna non è stata ad appannaggio dei rossazzurri, quindi nella ripresa, troppo spezzettato il gioco, troppe poche le vere azioni da gol. E’ finita dunque con un pareggio, che rimanda il tutto al ritorno, con la consapevolezza, che il Paternò non ha praticamente rischiato nulla, se non sporadici tiri, controllati con scioltezza, ma al “Falcone-Borsellino”, sarà sicuramente tutta un’altra storia. Da segnalare invece una curiosità, che ha destato molte perplessità nei presenti, in panchina infatti, mancava mister Pippo Strano, trattenuto a Catania da impegni scolastici, dato che alterna l’attività di professore con quella di allenatore di calcio. Di certo, è sembrato molto strano, si vocifera, che ci sia stato qualche piccolo problema in seno alla squadra, cosa che non vorremmo mai accadesse, perchè questo gruppo è vincente e solo con Pippo Strano, potrà raggiungere gli obiettivi che si è prefissato. Ripeto, la nostra è più che un’impressione, legato soltanto alla strana assenza, per il resto confidiamo sia nella società, che nell’allenatore. Andando alla cronaca, all’8′ Paternò pericoloso con Carioto, che entra in area, ma invece di provare la conclusione, tenta il dribbling, il difensore lo fa cadere a terra, ma l’arbitro lascia proseguire. Al 31′ occasionassima per i rossazzurri, punizione di Cocuzza per Carioto, che si presenta davanti a Barbagallo, ma invece di piazzarla, la spara adesso al portiere. Ancora Paternò protagonista al 33′ tiro-cross di La Piana dalla sinistra, la difesa è tagliata fuori, Scapellato si lancia sulla sfera, ma non trova la deviazione vincente. Il Giarre si vede soltanto al 39′ con Aleo che tenta la via della rete, ma il tiro è respinto da Ferla. Nella ripresa al 51′ cross di Aidala per Aleo, ancora una volta Ferla para. Il Paternò risponde al 64′ con Carioto, ma il colpo di testa finisce alto. Quindi al 77′ il neo entrato Abate, tenta il tiro della domenica da posizione defilata, ma Ferla respinge agevolmente. Il Paternò nei minuti finali insiste, all’86’ il corner di Privitera è colpita di testa da Cocuzza, ma la sfera finisce fuori di un soffio, quindi all’88’ è De Marco ad impensierire Barbagallo che si salva, deviando in corner. Finisce 0-0, è la prima partita che il Paternò non segna nemmeno un gol, tutto rimandato al ritorno.

TABELLINO

GIARRE – PATERNO’ 0-0

GIARRE: Barbagallo 7, Spampinato 6, Aidala 6.5, Tomarchio 6, Pettinato 6, Trovato 6.5, Faraone 6, Marrone 5.5, Aleo 6 (76′ Abate s.v.), Giuffrida 5.5 (74′ Arena s.v.), Capitao 6. A disposizione: Colonna, Civiletti, Di Bella, Mirabella, Maccarrone, Grassi Bertazzi, Curcuruto. All.: Giuseppe Anastasi 6.

PATERNO’: Ferla 7, Coniglione 6.5, Santapaola 6.5 (79′ De Marco s.v.), Privitera 6.5, Raimondi 6.5, Bontempo 6.5, Scapellato D. 6 (53′ Passewe 6), Truglio 6.5 (82′ Strano A. s.v.), Carioto 6.5 (69′ Cano 6), Cocuzza 5.5, La Piana 6 (60′ Godino 6.5). A disposizione: Cantarero, Marino, Cavallaro, Celia. All.: Gianluca Russo 6.

ARBITRO: De Francesco di Messina 5.5. Assistenti: Chillè di Messina 5, Giuliani di Barcellona di Pozzo di Gotto 5.

NOTE: 150 spettatori presenti, tra cui almeno 40 provenienti da Paternò. Ammoniti: Tomarchio e Faraone per il Giarre, Truglio per il Paternò. Angoli: 4-1 per il Paternò. Recuperi: pt 0′, st 4′.

LA FOTOGALLERY

I capitani a centrocampo prima della gara (© Foto Anicito)
Santo Privitera in azione (© Foto Anicito)
Barbagallo salva su Carioto (© Foto Anicito)
Scapellato non arriva all’appuntamento con il gol (© Foto Anicito)
Morris Passewe tenta un attacco sotto la pioggia battente (© Foto Anicito)
Il tiro di De Marco è salvato da Barbagallo (© Foto Anicito)
Tags
Mostra gli altri

Vincenzo Anicito

Esteta, curioso, intrigante, riflessivo, odia gli stereotipi, ama Paternò e il Paternò calcio, il paesaggio al tramonto, il mare d'estate dopo le 19:00 e dormire con il rumore della pioggia

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: