NewsPaternò SportSport

Paternò bello solo per un’ora…

Dura solo un’ora il Paternò che tutti conosciamo, un’ora in cui i rossazzurri hanno praticamente dominato il campo di Lamezia, sciorinando una prestazione degna di nota ed un momentaneo vantaggio, che la dice lunga sulla prestazione ottenuto. Poi però arriva il black-out, un calo fisico? mentale? atletico? Oppure sono stati gli avversari a salire in cattedra? Forse entrambe le cose, ma una cosa è certa, alla 3° sconfitta di fila questa squadra, quest’anno non c’era mai arrivata, e forse la sensazione che qualcuno abbia staccato la spina c’è tutta. Peccato, perchè il Lamezia visto nella prima ora, era stato letteralmente surclassato dai rossazzurri, i quali nella prima ora, avevano avuto un solo torto, quello di non aver raddoppiato e concretizzato le azioni per il meritato 0-2. Poi però arriva un episodio che cambia la gara, uno svarione di Basualdo che regala palla a Rusescu, Bontempo ci mette una pezza, ma sul corner che ne sussegue, arriva il pareggio e da lì per il Lamezia è tutto in discesa. Peccato veramente, ma il turno era difficile e poi sappiamo benissimo che il mercoledì è particolarmente indigesto al Paternò. Per cui le attenzioni adesso sono per il Portici e lì si dovrà vincere a tutti i costi!!!

CRONACA:

Parte benissimo il Paternò che già al 1′ tenta la via del gol con Rizzo che serve Dama, tiro in porta da posizione defilata, che Lai para in die tempi. Poco dopo al 2′, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Bontempo, impegna il portiere lametino alla parata, con la conclusione che finisce in corner. Sul successivo angolo, è Scoppetta a colpire di testa, ma la sua inzuccata finisce fuori. Il Lamezia risponde al 9′ con Bollino, gran tiro dalla distanza che sibila alla destra del palo difeso da Lofaro. Ancora padroni di casa pericolosi al 12′, gran punizione di Corapi, Lofaro è decisivo nel far carambolare la palla sul palo, quindi nella successiva mischia, la palla viene salvata dalla difesa rossazzurra. Al 19′ il Paternò gioca come sa fare e si porta in vantaggio. Basualdo recupera palla, quindi serve Rizzo, il quale s’inventa un gran lancio per La Piana, che di testa spiazza il portiere lametino. Il Lamezia risponde con Da Dalt al 21′, ma il suo colpo di testa viene deviato dalla schiena di Scoppetta. Quindi al 23′ l’asse Basualdo-Rizzo si ripropone, tiro di quest’ultimo e palla, che finisce fuori di un soffio. Il Paternò in contropiede potrebbe colpire, e al 30′ ci prova con Cangemi, che di testa, ben servito da La Piana, non inquadra la porta. Ancora contropiede al 32′ con Rizzo, che serve Sidibe, ma questo invece di ritornare la palla, tenta un tiro che Lai para. Nel secondo tempo la prima azione degna di nota arriva al 52′ con Bollino che serve Tringali, il cui colpo si testa viene ribattuto. Ma è al 61′ che cambia tutto. Basualdo parte da dietro con la costruzione dal basso, ma sbaglia e si fa soffiare la palla da Rusescu, Lofaro esce, l’attaccante lo supera e tira in porta, ma sulla linea Bontempo compie un salvataggio miracoloso. Palla ancora al Lamezia con Umbaca che tira a botta a sicura, ma Lofaro riesce a deviarla in corner. Sul successivo corner, cross per Miceli che colpisce la palla debolmente, trova la deviazione della schiena di Dama e la sua traiettoria finisce in porta, con Lofaro che resta a guardare. Il Lamezia ci crede ed al 64′ ha una ghiotta occasione con Maimone, che tira a botta sicura, ma Lofaro riesce a deviarla sulla traversa e quindi in angolo. I padroni di casa ci credono ed al 75′ riescono a ribaltare il match. Bollino serve Maimone, il quale si inserisce bene e di testa batte Lofaro. Il Paternò nel frattempo resta in 10 per l’espulsione di La Piana, ma all’83’ Foderaro si libera sulla fascia, quindi serve Castorina, che tenta la botta, ma la sfera finisce alta. Il Lamezia negli ultimi minuti ha due ghiotte occasione all’89’ con Umbaca che tira a botta sicura, ma la conclusione esce di poco a lato. Quindi al 50′ Umbaca da solo vola in contropiede, salta Lofaro in uscita, tira in porta, ma sulla linea lo stoico Bontempo riesce nuovamente a salvare.

TABELLINO:

LAMEZIA TERME – PATERNO’ 2-1

LAMEZIA TERME: Lai 6, Miceli 6.5 (73′ Amendola s.v.), Corapi 5.5 (56′ Salandria 6.5), Tipaldi 5 (46′ Amenta 6), Tringali 6, Sirignano 6, Maimone 6.5, Terranova 5 (38′ Rusescu 6), Da Dalt 5.5(56′ Umbaca 6.5), Miliziano 6.5, Bollino 7. A disposizione: Gentile, De Marco, Schimmenti, Provazza. All.: Sasà Campilongo 6.

PATERNO’: Lofaro 5.5, Dama 6, Mangiameli 6 (84′ Guarnera s.v.), Basualdo 5, Scoppetta 6.5 (90′ Cutruneo s.v.), Bontempo 6.5, Cangemi 6 (70′ Puglisi 5.5), Sidibe 5.5 (79′ Castorina s.v.), Mascari 6 (73′ Foderaro 6), Rizzo 6, La Piana 6. A disposizione: Latella, Viaggio, Di Bella, Zappalà. All.: Alfio Torrisi 6.

ARBITRO: Gabriele Sacchi di Macerata 5.5. Assistenti: Giovanni Francesco Massari di Molfetta (BA) 5.5 e Antonio Alessandri (BA) 5.5.

RETI: 19′ La Piana, 62′ Miceli, 75′ Maimone.

NOTE: 350 spettatori circa, in una giornata nuvolosa. Turno infrasettimanale. Espulso al 78′ La Piana per doppia ammonizione. Ammoniti: Scoppetta, Dama, Sidibe, Cangemi e Basualdo per il Paternò, Tibaldi e Amenta per il Lamezia Terme. Angoli: 7-3 per i locali. Recuperi: pt 2′, st 6′.

PAGELLE:

Lofaro 5.5: Alterna belle parate a uscite poco felice. Ci dispiace dirlo, ma noi preferiamo Latella e di gran lunga, perchè dà più sicurezza soprattutto nelle uscite. Sul gol del pareggio del Lamezia ha qualche colpa…

Dama 6: Ha giocato una buonissima partita, peccato per l’ennesimo raptus che gli costa il cartellino giallo e sicuramente la squalifica per la prossima partita.

Mangiameli 6: Ha giocato molto bene, facendosi trovare sempre pronto e sbagliando davvero poco. Dall’84’ Guarnera s.v.: Entra per rinforzare il reparto arretrato e lo fa bene.

Basualdo 5: Primo tempo giocato di grandissimo livello, poi però arriva quella maledettissima giocata, che sbaglia ed è alla base del pareggio del Lamezia. Peccato, perchè ha grandi qualità, ma a volte si perde.

Scoppetta 6.5: Ha giocato una buona partita, bloccando prima Terranova e poi Rusescu, peccato per il giallo e la probabile squalifica. Dal 90′ Cutruneo s.v.: 3° presenza per il sedicenne del Paternò.

Bontempo 6.5: Il capitano è stato eroico, ha giocato alla grandissima e in più ha salvato due gol, peccato per la sconfitta.

Cangemi 6: Parte bene, poi però non incide e nella ripresa Torrisi lo fa uscire. Dal 70′ Puglisi 5.5: Entra per dare supporto al centrocampo, ma non riesce a fare la differenza.

Sidibe 5.5: Ottimo primo tempo, poi però cala nella ripresa. Peccato, per quel contropiede nel primo tempo, quando ha tirato in porta, invece di passarla a Rizzo, per quello che poteva essere il momentaneo 0-2. Dal 79′ Castorina s.v.: Entra per dare una scossa all’attacco, prova il tiro, ma non inquadra la porta.

Mascari 6: Ha fatto una partita di lotta, non lesinando ogni centimetro. Dal 73′ Foderaro 6: Ci teneva a far bene davanti il pubblico di casa sua, ma ha avuto poche palle giocabili.

Rizzo 6: Un suo lampo di genio ha illuminato il 1° tempo e portato in vantaggio la squadra. Poi nel secondo tempo è calato.

La Piana 6: E’ stata la sua miglior partita da quando è ritornato a Paternò e pian piano sta riprendendo la forma, ma la sua prestazione è stata macchiata da un’espulsione evitabile, quanto gratuita.

Mister Torrisi 6: La preparazione della partita non si discute ed anzi, vorremmo sottolineare che il Paternò stava vincendo una partita difficile, proprio grazie alle intuizioni tattiche del mister, poi però dopo un’ora la squadra di è spenta. Torrisi deve capire quali sono i problemi avuti dalla squadra, perchè dopo la 3° sconfitta di fila, questa serie negativa deve chiudersi!

INTERVISTE:

Il Paternò è in silenzio stampa.

LA FOTOGALLERY:

La Piana sta per colpire di testa per il vantaggio del Paternò (Foto tratta dalla pagina facebook del Lamezia)
Il colpo di testa di La Piana finisce in gol (Foto tratta dalla pagina facebook del Lamezia)
La Piana festeggiato dai compagni (Foto tratta dalla pagina facebook del Lamezia)
Il salvataggio di Bontempo sulla linea (Foto tratta dalla pagina facebook del Lamezia)
Il colpo di testa di Miceli deviato da Dama finisce in gol (Foto tratta dalla pagina facebook del Lamezia)
Lofaro raccoglie la palla di Miceli dentro la porta (Foto tratta dalla pagina facebook del Lamezia)
Il gol del Maimone del 2-1 (Foto tratta dalla pagina facebook del Lamezia)
Tags

Vincenzo Anicito

Esteta, curioso, intrigante, riflessivo, odia gli stereotipi, ama Paternò e il Paternò calcio, il paesaggio al tramonto, il mare d'estate dopo le 19:00 e dormire con il rumore della pioggia

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: