NewsPaternò SportSport

Troppi errori, solo 1-1 contro il Portici

Tanti, anzi troppi gli errori che abbiamo visto nella partita di oggi tra Paternò e Portici. Errori del Paternò in fase d’attacco, ma soprattutto errori di tutta la terna arbitrale, che ben presto è entrata nel pallone. Peccato, perchè potevamo parlare di una vittoria ampia e di grande livello, ma purtroppo il livello è questo ed arrivati a questo punto bisogna accontentarsi anche di un pareggio, anche perchè la corsa ai playoff non è compromessa. Il rigore inventato per il Portici non è stato purtroppo bilanciato dal rigore sbagliato da Bontempo nel finale, che poteva regalare i meritati 3 punti ai rossazzurri. Ma è anche vero, che fino al pareggio di Castorina, il Paternò stava perdendo la partita, senza aver subito un solo tiro in porta! Adesso ci sarà una piccola pausa, si ritornerà in campo tra 11 giorni, nel giovedì che precede la Santa Pasqua, dato che il Paternò domenica prossima riposerà, per l’esclusione dell’Fc Messina e poi quindi ritornerà in casa per affrontare il Real Aversa. E’ finita così, 1-1,e per fortuna che la salvezza è acquisita, ma i playoff devono rimanere una costante fino alla fine del campionato.

CRONACA:

Parte forte il Paternò ed al 7′ Puglisi serve Foderaro, palla al centro per Sidibe che viene anticipato di un soffio. Il Portici si vede al 13′ quando dopo una mischia, Manfrellotti arriva al tiro, ma la sua conclusione finisce nei pressi della bandierina. L’occasionissima è però nei piedi di Zappalà al 14′, quando si ritrova la sfera al limite d’area, da solo si avvia verso il portiere, ma invece di tirare col destro, perde tempo, si porta la palla col sinistra e quindi tira, solo quando Schaeper gli ha chiuso lo specchio. Gol sbagliato, gol subito! E’ il 25′ quando Sidibe sbaglia un passaggio, ne approfitta Pisani che fugge sulla destra, mette palla al centro per Manfrellotti, il quale viene bloccato da Bontempo, arriva anche Basualdo che gli toglie la sfera con un contrasto pulito, sembra tutto scorrere liscio, quando invece l’arbitro fischia un calcio di rigore per il Portici. E’ davvero clamoroso l’abbaglio che prende il direttore di gara, in quanto Manfrellotti aveva perso la palla ed il contrasto di Basualdo non si può definire nemmeno tale. Nell’incredulità generale, la decisa dell’arbitro porta Manfrellotti dal dischetto. A caval donato non si guarda in bocca e dagli 11 metri, Manfrellotti insacca. La reazione rossazzurra avviene poco dopo. E’ il 28′ quando Foderaro mette un gran pallone al centro, sulla sfera si avventa Rizzo, che da 1 metro colpisce di testa, ma invece di fare gol, confeziona un bel passaggio per il portiere. Rizzo ci prova pure al 40′, ma la palla non entra. Nel secondo tempo, il Paternò insiste ancora di più, peraltro il Portici è in netto calo fisico, al 48′ Castorina da pochi passi cicca il pallone, quindi al 64′, sugli sviluppi di un contrato tra il portiere e Foderaro, la palla arriva a Mascari che colpisce di testa, ma la conclusione viene salvata sulla linea da Calvanese. Al 68′ Guarnera sbaglia il disimpegno, ne approfitta Manfrellotti, che tira da posizione angolata, ma la palla finisce ampiamente a lato. Al 73′ ancora Mascari protagonista, quando si libera al tiro e lascia partire una sassata, che schaeper riesce a salvare in corner. Il gol è nell’area ed all’83’ il Paternò pareggia con Mascari, che di testa devia un cross di Foderaro, ma l’arbitro incredibilmente annulla su segnalazione del guardalinee. Il Paternò è un fiume in piena e dopo appena un minuto arriva al pareggio. E’ l’84’, quando Mascari vince un rimpallo, serve Castorina che di sinistro batte Schaeper. Ma non è finita qui! All’86’ Rizzo serve Mascari dentro area, dribbling su Russo, che lo stende. L’arbitro non può fare a meno di assegnare il rigore. Sul dischetto si presenta lo specialista Bontempo, il quale però si fa respingere la conclusione. Sulla respinta si avventa Rizzo, che da pochi centimetri sbaglia clamorosamente, mandando la palla sopra la traversa. Era destino che finisse in pareggio, sarà per la prossima volta!

TABELLINO:

PATERNO’ – PORTICI 1-1

PATERNO’: Lofaro s.v., Puglisi 6 (37′ Di Bella 6), Mangiameli 6.5 (77′ Pace 6), Basualdo 5.5, Guarnera 6.5, Bontempo 6.5, Cangemi 6.5, Sidibe 5.5 (56′ Mascari 4.5), Foderaro 7, Rizzo 5, Zappalà 5.5 (46′ Castorina 7). A disposizione: Latella, Nicolosi, Viaggio, Cutruneo, Pappalardo. All.: Alfio Torrisi 6.

PORTICI: Schaeper 7, Cirillo 6, Maranzino 6.5, Russo 5.5, Stallone 6 (92′ Silvestre s.v.), Manfrellotti 6, Pisani 6, Piccolo 6 (78′ Guida s.v.), Carotenuto 6, Calvanese 6.5, Riccio 6. A disposizione: Zizzania, Lauro, Parisi, Onda. All.: Salvatore Sarnataro 5.5.

ARBITRO: Giuseppe Lascaro di Matera 4. Assistenti: Daniele Sbardella (BL) 4 e Ares Beggiato (Schio VI) 4.

RETI: 26′ Manfrellotti (Rig.), 84′ Castorina.

NOTE: 300 spettatori presenti, tra cui 15 provenienti da Portici. Giornata soleggiata. All’87’ Bontempo del Paternò ha sbagliato un calcio di rigore. Espulso all’89’ Mascari del Paternò per aver litigato con Russo. Ammoniti: Bontempo del Paternò, Stallone e Maranzino del Portici. Angoli: 6-1 per il Paternò. Recuperi: pt 2′, st 6′.

PAGELLE:

Lofaro s.v.: Non ha praticamente toccato palla, perchè il Portici ha segnato su un rigore inventato.

Puglisi 6: Era in un ruolo adattato ed ha cercato di fare il massimo. Dal 37′ Di Bella 6: Poteva fare di più, ma tutto sommato non è dispiaciuto.

Mangiameli 6.5: Non possiamo che parlarne bene, perchè lotta con caparbietà su ogni palla. Appena migliorerà con la tecnica tra i piedi, diventerà un grande terzino. Dal 77′ Pace 6: All’esordio, ha giocato 15 minuti a buon livello.

Basualdo 5.5: Secondo noi è stanco! E dopo tutte le partite in cui ha giocato da leader del centrocampo lo capiamo, ma appunto per questo gli chiediamo di fare uno sforzo in più!

Guarnera 6.5: Tranne uno svarione, ha disputato una gran partita.

Bontempo 6.5: I rigori li sbaglia chi li calcia e qui non possiamo rimproverargli nulla, per i resto solita grande partita.

Cangemi 6.5: Ha corso come un dannato e ha dato l’anima come al solito.

Sidibe 5.5: E’ un giocatore che atleticamente da un grosso contributo alla squadra, ma in fase di impostazione ha molti limiti. Dal 56′ Mascari 4.5: Aveva giocato da 8. Entrato con la cattiveria giusta, ha giocato bene. Gli hanno annullato un gol che sembrava regolare, ha favorito il gol di Castorina, ha procurato il rigore e poi che combina? Si fa buttare fuori senza motivo, cadendo nella provocazione di Russo. Troppo ingenuo!!!!

Foderaro 7: Solito fuoriclasse, tutto anima, cuore e grinta.

Rizzo 5: Da uno come lui certi errori non li accettiamo. E vada per il colpo di testa sbagliato da un metro, ma il tap in sulla parata di Schaeper non si può sbagliare. Alessio cosa ti sta succedendo???

Zappalà 5.5: Quel gol sbagliato in apertura ne ha pregiudicato la prestazione, peccato! Dal 46′ Castorina 7: Finalmente ha inciso e dobbiamo dire che in questi mesi è cresciuto tantissimo. Al di là del gol, lo vediamo in netto miglioramento. Bravo!

Mister Torrisi 6: Non c’è nulla da aggiungere, partita preparata bene, nonostante le assenze. Giocate benissimo, ma poi arriva l’invenzione dell’arbitro che regala un rigore agli avversari. Pareggi, puoi passare in vantaggio e sbagli, che si può pretendere dall’allenatore?

INTERVISTE:

Il Paternò è ancora in silenzio stampa.

LA FOTOGALLERY DI TURI ANICITO:

La formazione che ha affrontato il Portici (© Foto Anicito)
L’azione di Zappalà, che Schaeper para (© Foto Anicito)
L’azione del rigore concesso al Portici con Manfrellotti girato (© Foto Anicito)
Il contrasto con Basulado che genera il rigore inesistente.
Manfrellotti dal dischetto non sbaglia (© Foto Anicito)
Rizzo da pochi passi colpisce di testa, ma Schaeper para (© Foto Anicito)
Il gol annullato a Mascari (© Foto Anicito)
Castorina pareggia per il Paternò (© Foto Anicito)
Schaeper para il rigore di Bontempo (© Foto Anicito)
Sulla respinta e con Schaeper a terra, incredibilmente Rizzo calcia alto! (© Foto Anicito)
Tags

Vincenzo Anicito

Esteta, curioso, intrigante, riflessivo, odia gli stereotipi, ama Paternò e il Paternò calcio, il paesaggio al tramonto, il mare d'estate dopo le 19:00 e dormire con il rumore della pioggia

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: