NewsPaternò SportSport

Pareggio combattuto tra Paternò e Castrovillari

Lo avevamo detto e oggi abbiamo avuto la conferma, che contro il Castrovillari non sarebbe stato facile. 2-2 il risultato finale di un match brillante, ben giocate da due squadre affamate, che dentro il campo hanno dato il massimo pur di raggiungere l’obiettivo. Passa in vantaggio il Paternò, ma poi a causa di due errori subisce la rimonta degli ospiti. Nella ripresa capitan Bontempo ristabilisce gli equilibri, ma tutto sommato il pareggio è giusto e la classifica continua a muoversi, mettendo un’altro punticino in più verso la salvezza. E’ anche vero che le fatiche del turno infrasettimanale, peraltro giocato in Campania, si sono fatte sentire, ma la reazione e l’atteggiamento di questa squadra sono una caratteristica vincente, e che ci inducono a fare solo considerazioni positivi per il presente e per l’immediato futuro. Domenica prossima, ci sarà un’altra battaglia, con i rossazzurri che andranno a Giarre a giocare contro una squadra rinvigorita dal cambio di allenatore, ma che ancora paga le conseguenze di alcune scelte, vedendola con un solo punto in classifica. Ma è ancora presto per parlare di Giarre, godiamoci questo spettacolare inizio, condito da 5 risultati utili consecutivi, il pubblico giunto alla stadio e la consapevolezza, che questa squadra contro chiunque giocherà, non mollerà di un centimetro.

CRONACA:

Partenza sprint del Paternò, neanche il tempo di sistemare i cronometri e già al 6′ i rossazzurri sono in vantaggio. Bella azione di Foderaro, che servito sulla sinistra, entra in area, effettua un dribbling e poi scocca un tiro che il portiere Saglietti respinge. Sulla sfera si avventa Catania, che da pochi passi insacca. La partita si mette subito in discesa per i rossazzurri, al 12′ Rizzo, serve Camara, dribbling e tiro, ma questa volta il portiere calabrese blocca, anzichè respingere. Il Paternò sembra poter gestire, ma una deviazione fortuita favorisce Teyou, eludendo l’intervento di Mangiameli, tiro respinto, la palla ritorna nuovamente sui piedi di Teyou, che con un tiro piazzato batte Latella. Passano solo 3 minuti ed il Castrovillari raddoppia. Teyou fugge sulla destra, recupera caparbiamente un pallone su Bontempo, quindi passa l’assist vincente a Carozza, che da pochi passi porta in vantaggio la propria squadra. Castrovillari pericoloso pure al 28′ con un gran tiro di Tripicchio dalla destra,ma la conclusione si spegne di poco a lato. La reazione del Paternò avviene al 34′ quando Foderaro si libera sulla sinistra, mette una bella palla al centro per Catania, che supera in velocità Anzilotta, tocca la sfera, ma sfortunatamente la indirizza tra le braccia del portiere. Nel secondo tempo si gioca poco, anzi pochissimo, il Castrovillari accusa un pizzico di stanchezza in più e mette in atto la strategia delle perdite di tempo. Al 57′ corner di Basualdo per Scoppetta, colpo di testa che finisce fuori. Al 74′ però viene ben servito Camara, che entra in area e in velocità supera Di Bari, il quale molto ingenuamente lo stende. Il rigore è ineccepibile e l’arbitro concede la massima punizione. Dal dischetto va il capitan Bontempo, che con molto coraggio, vuole riscattarsi dell’errore per il 2° gol subito. Tiro ben piazzato e palla che finisce all’angolino per il meritato 2-2. A questo punto parte l’arrembaggio del Paternò, ma Foderaro in contropiede perde il pallone nell’occasione più ghiotta per vincere la partita. Salomonico pareggio e testa domenica prossima a Giarre.

TABELLINO:

PATERNO’ – CASTROVILLARI 2-2

PATERNO’: Latella 6, Dama 6 (80′ Puglisi s.v.), Mangiameli 5.5 (54′ Palermo 6.5), Basualdo 6, Scoppetta 6.5, Bontempo 6.5, Catania 6.5 (91′ Bisconti s.v.), Rizzo 5.5 (46′ Mascari 6.5), Foderaro 6.5, Cangemi 5.5 (65′ Guarnera 6.5), Camara 6.5. A disposizione: Busà, Zappalà, D’Anca, Pappalardo. All.: Alfio Torrisi 6.5.

CASTROVILLARI: Saglietti 5.5, Strumbo 6, Miceli 6, Carrozza 7, Cosenza 7, Tripicchio 6.5 (61′ Perri 6), Di Bari 5, Trofo 6, Teyou 7, Anzilotta 5.5, Rodi 5.5 (87′ Mastropietro s.v.). A disposizione: Marchese, Proto, Azzaro, Simone, Toziano, De Lorenzo, Faye. All.: Marco Colle 6.5.

ARBITRO: Stefano Grassi di Forlì 5. Assistenti: Francesco Pirola di Abbiategrasso (MI) 6 e Nidaa Hader di Ravenna 5.

RETI: 6′ Catania, 18′ Teyou, 21′ Carrozza, 75′ Bontempo (Rig.).

NOTE: 800 spettatori presenti, tra cui una decina provenienti da Castrovillari. Ammoniti: Dama, Cangemi e Mascari per il Paternò, Trofo e Di Bari per il Castrovillari. Angoli: 4-3 per il Paternò. Recuperi: pt 2′, st 7′.

PAGELLE:

Latella 6: Sui gol non ha nessuna colpa, per il resto si fa trovare sempre pronto.

Dama 6: In fase difensiva ha retto bene, dalle sue parti Rodi non si è mai visto, mentre in avanti ha spinto poco. Dall’80’ Puglisi s.v.: Troppo poco in campo per essere giudicato.

Mangiameli 5.5: Due passi indietro rispetto alle scorse prestazioni. Parliamo sempre di un 2003, ma tutti progressi fatti nelle scorse partite, oggi non li abbiamo visti. Dal 54′ Palermo 6.5: Buoni piedi e bella visione di gioco, calciatore molto interessante.

Basualdo 6: E’ stato il migliore del suo reparto, correndo e giocando una marea di palloni, ma è stato anche un pò impreciso rispetto al solito.

Scoppetta 6.5: Solita garanzia in difesa, su ogni palla dietro c’è lui.

Bontempo 6.5: Pesa come un macigno l’errore nel 2° gol ospite, ma da grande condottiero si prende la responsabilità di calciare il rigore, che poi trasforma.

Catania 6.5: Primo gol di una lunga serie in D per questo ragazzo, al quale manca soltanto un pò più di convinzione nei propri mezzi. Dal 91′ Bisconti s.v.: E’ entrato soltanto nel recupero.

Rizzo 5.5: Il maggiore peso specifico del centrocampo calabrese oggi si è fatto sentire. Poteva e deve fare di più. Dal 46′ Mascari 6.5: Entra e da quel tipo di gioco che mancava.

Foderaro 6.5: Peccato per quella palla persa nel finale, ma in avanti è sempre pericoloso.

Cangemi 5.5: Vale anche per lui il discorso per Rizzo, ci aspettiamo maggiore brillantezza e più presenza in campo. Dal 65′ Guarnera 6.5: Entra e gioca con la consueta determinazione.

Camara 6.5: Deve essere servito di più e soprattutto con dei palloni diversi, perchè è l’uomo in più del Paternò e lo dimostra partita dopo partita.

Mister Torrisi 6.5: Partita preparata bene, ma soprattutto letta in maniera impeccabile con il cambio di modulo nel secondo tempo, peccato per le due ingenuità difensive, perchè sennò staremmo qui a parlare dell’ennesimo miracolo di una squadra, che non è più una sorpresa.

INTERVISTE:

LA FOTOGALLERY DI TURI ANICITO:

La formazione che ha affrontato il Castrovillari (© Foto Anicito)
Scoppetta tra i migliori (© Foto Anicito)
Ancora Scoppetta (© Foto Anicito)
Il gol con cui Ciccio Catania porta in vantaggio il Paternò (© Foto Anicito)
Il pareggio di Teyou (© Foto Anicito)
Gaston Camara in azione (© Foto Anicito)
Mister Torrisi e parte della panchina (© Foto Anicito)
Basualdo in azione e la Curva a sostegno (© Foto Anicito)
Il rigore calciato magistralmente da Bontempo per il 2-2 (© Foto Anicito)
Tags

Vincenzo Anicito

Esteta, curioso, intrigante, riflessivo, odia gli stereotipi, ama Paternò e il Paternò calcio, il paesaggio al tramonto, il mare d'estate dopo le 19:00 e dormire con il rumore della pioggia

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: