NewsPaternò

Piazza Caduti di Nassiriya: terra di nessuno!

In questi giorni è sempre più vivo il pericolo delle sterpaglie a Paternò, in quanto la primavera inoltrata ha reso rigogliosa la vegetazione presente in città, portando alla ribalta la problematica dello scerbamento. Sappiamo, che l’assessorato al ramo sta intervenendo in tal senso, ma quello che fa non basta, sia perchè i cittadini sono quelli che sono: incivili, maleducati, irrispettosi, sia perchè mancano i controlli e gli adeguati deterrenti, nonchè manca una pulizia precisa, puntuale e programmata, così come fanno negli altri comuni del Mondo. Ma qui, siamo a Paternò e l’ordinario viene passato come straordinario, figuriamoci, il tenere pulito con interventi costanti da parte della di chi pulisce e di chi controlla chi pulisce!

La fontana forse ha funzionato soltanto per 1 anno…

Discorso, che meriterebbe uno studio lungo migliaia di pagine e che a nessuno piace affrontare con una certa determinazione… Ma andiamo a noi, vogliamo semplice portare all’attenzione dei lettori, quello che c’è in piazza Caduti di Nassiriya, cioè in quello che potrebbe diventare un salotto buono della città, ma che invece è un buon parcheggio, da anni in preda a vandali di ogni genere, luogo perfettamente sconosciuto ai bambini più piccoli, dato che nessuno si è mai degnato di mettere dei giochi, ah vero per fortuna che non sono mai stati messi, sarebbero stati distrutti in pochissimo tempo; ha quindi al suo interno degli aspetti decorativi simpatici, ma che sono durati forse 1 anno o anche meno, come la fontana e il beverino. E il resto? Solo spazzatura, deiezioni canine e oggi sterpaglie così alte da sembrare nella savana!

Tanto per non farci mancare nulla, anche una sedia in mezzo alle aiuole

Peccato, perchè questo luogo, che fino al 2003 era un giardino di aranci, è stato creato con una determinata vocazione e le potenzialità per diventare un punto di riferimento ci sono tutte, solo che come tutte le cose che ci sono in questa città, vanno in secondo piano e vengono attenzionate, solo quando non se ne può fare a meno. Questo denota, chiaramente la cosiddetta mancanza di lungimiranza, ma purtroppo questa è una dote, che la politica paternese degli ultimi 30 anni non ha di certo nel proprio bagaglio culturale. Adesso, siccome sappiamo che l’assessore Gulisano è molto attento alle segnalazioni e a risolvere le problematiche, lo invitiamo ad intervenire in piazza Caduti di Nassiriya, intanto con lo scerbamento e la pulizia, quindi programmando un serio controllo del territorio!

Sterpaglie e spazzatura
Tags
Mostra gli altri

Vincenzo Anicito

Esteta, curioso, intrigante, riflessivo, odia gli stereotipi, ama Paternò e il Paternò calcio, il paesaggio al tramonto, il mare d'estate dopo le 19:00 e dormire con il rumore della pioggia

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: