EtneaNewsPaternòRegione

1,5 milioni di Euro per far rinascere le “Salinelle”

Come non mai, la visita del Presidente della Regione, on. Nello Musumeci è stata particolarmente interessante, oltre che fondamentale per il recupero di uno dei posti più affascinanti della città di Paternò e della Sicilia in generale: Le Salinelle”. Presenti tutti i deputati del territorio, tra cui Gaetano Galvagno, Giovanni Bulla e Alfio Papale, ad accogliere Musumeci è il sindaco Nino Naso, insieme alla sua squadra di assessori, formato dal competente al turismo Rau e da Chirieleison, Mannino, Tomasello, Natoli e Gulisano, nonchè da alcuni consiglieri come il presidente Sambataro, quindi Distefano, Marzola, Paternò, Sciacca e Zingale, nonchè i rappresentanti del partito di riferimento del Presidente #DiventeràBellissima, tra cui Mirko Oliveri e Michela Bottino, il presidente dell’Archeoclub Francesco Finocchiaro e tanti altri. Sono 1,5 milioni di Euro i fondi stanziati per il recupero di tutta la zona, che prevederà una serie di percorsi, biglietteria, punto informazioni e una sostanziale riqualificazione di un bene assoluto come le Salinelle, che dovrebbero diventare sinonimo assoluto di turismo ambientale, legato al vulcano. Il presidente della Regione on. Nello Musumeci in tal senso dichiara: “E’ un progetto di recupero e riqualificazione di un’area, che per troppo tempo è diventata luogo di passerella di politici stagionali, il governo della Regione invece ritiene che le “Salinelle” possano diventare un polo di attrazione, dal punto di vista turistico, ma anche da quello didattico, accademico e scientifico, da integrare con il resto del patrimonio archeologico, monumentale ed enogastronomico, di una città, Paternò, che ha perso protagonismo nell’ultimo mezzo secolo, e che ha il diritto e dovere di riacquistarlo. Col Comune abbiamo concordato la cessione dell’area, con l’INGV abbiamo curato la parte scientifica, 1 milione e mezzo già deliberato dalla giunta, l’accordo è stato deliberato dal Comune di Paternò, ed ho il dovere di dire che l’idea nasce da un messaggio del Movimento di #DiventeràBellissima, ma qui non ci sono schieramenti di partito, perchè è un’opera per tutta la città. Io sono convinto che Paternò abbia bisogno di una vicinanza da parte del governo della Regione, che sarà assicurato su idee e progetti seri e concreti. Oggi vedo i parlamentati della zona e sono convinto, che assieme possiamo fare un buon lavoro per recuperare questo versante della Sicilia e dell’Etna, con sincero ottimismo. I lavori cominceranno presto e si concluderanno entro 1 anno e mezzo. Le Salinelle diventeranno un luogo per turisti, ma anche per accostarsi ad un fenomeno che è assolutamente originale, unico in Sicilia e tra i pochi in Italia che hanno interesse mondiale”. “Ringrazio il presidente Musumeci per quello che sta facendo, -precisa il sindaco Nino Naso – questo è un segno della buona politica. In 15 giorni abbiamo affrontato e stilato questo progetto, ci siamo messi di buona volontà e in meno di due anni, finalmente avremo le nostre meravigliose Salinelle. Paternò ha bisogno di tanto, e questo è un chiaro esempio di sinergia, che con Musumeci non è mai mancata, così come con la deputazione”. Infine, non meno importante è stata la visita che il presidente Musumeci ha fatto al velodromo, e qui, dopo aver verificato le condizioni dell’impianto, forse una fiammella di speranza di veder recuperato questa struttura, si è accesa.

Il progetto di riqaulificazione
Un momento della conferenza stampa del presidente Nello Musumeci (© Foto Anicito)
La visita al velodromo (© Foto Anicito)
(© Foto Anicito)
Tags
Mostra gli altri

Vincenzo Anicito

Esteta, curioso, intrigante, riflessivo, odia gli stereotipi, ama Paternò e il Paternò calcio, il paesaggio al tramonto, il mare d'estate dopo le 19:00 e dormire con il rumore della pioggia

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: