Paternò SportSport

Il Paternò batte l’Acicatena e ritorna a -2 dal Ragusa

Successo importante per il Paternò, che batte l’Acicatena ed approfittando del pareggio tra Ragusa e Giarre, si porta a -2 dal Ragusa. La squadra di Strano, finalmente a casa, gioca una partita solida, non rischia mai, impone i propri ritmi e gestisce al meglio il risultato, subendo il gol della bandiera solo per un tocco di mani nel finale, evitabilissimo. A dir la verità i gol da parte rossazzurra potevano molti di più, tanti infatti sono state le occasioni mancate, e quando invece, le conclusioni erano buone, ci ha pensato l’ottimo Tabascio a salvare la propria porta. A differenza di mercoledì scorso, il ritmo imposto è stato lo stesso per tutti i 90′, anche se l’avversario, seppur rinvigorito dal nuovo allenatore, in campo ha mostrato evidenti limiti tecnici, sopperiti dalla grinta e dalla voglia di confrontarsi, con quella che a detta di tutti gli avversari, è la squadra più forte affrontata. Oggi, peraltro dobbiamo assolutamente evidenziare la prova di Davide Carioto, autore di una bella doppietta, ispirato per ben due volte dalle giocate funamboliche di Calogero La Piana, che quando parte, è semplicemente imprendibile sulla fascia. Carioto, è ritornato ad essere il bomber che tutti aspettavano e dopo i 3 in coppa, è arrivato anche in campionato a quota 3. Per il resto bravo e sfortunato Cocuzza, partita di grande spessore per Truglio e Strano, mentre i giovani Santapaola e Coniglione si sono riscattati dalla prova di mercoledì scorso, giocato in maniera impeccabile. Un pò sottotono invece Daniele Scapellato, il quale forse non gioca nel suo ruolo preferito, da una uno con le sue qualità, ci aspettiamo qualche errore in meno, ma siamo sicuri che si sia trattato solo un momento passeggero. Infine Ferla e i centrali sono sinonimo di grande sicurezza. Adesso però, saremo sempre più immersi nel tour de force, dato che mercoledì il Paternò andrà a Giarre per l’andata dei quarti di finale di coppa Italia, mentre poi domenica ci sarà la trasferta contro il fanalino Gela, ma che non sarà assolutamente da sottovalutare. Andando alla cronaca: partenza sprint del Paternò che al primo affondo si porta in vantaggio. Azione funambolica di La Piana sulla sinistra, palla al centro per Carioto, che anticipa tutti ed insacca. Al 9′ Coniglione passa a Cocuzza, gran tiro da fuori area, che Tabascio devia in corner. Al 12′ angolo di Cocuzza per Bontempo che prova il tiro a giro, ma la palla finisce fuori. Al 19′ è invece Carioto a provarci su assist di Scapellato, ma la sfera finisce fuori di un soffio. Al 23′ grande discesa di Cocuzza sulla sinistra, entra in area e lascia partire un bel tiro che si perde a lato di pochissimo. Al 28′ corner di Cocuzza, palla a Raimondi, che rimette al centro, dove Bontempo si esibisce in una rovesciata, che purtroppo non è nello specchio. L’Acicatena, fin qui poco propensa ad attaccare, si nota soltanto al 33′ quando Grazioso prova un tiro che però finisce fuori. Al 35′ Paternò vicinissimo al gol, con Carioto che dalla sinistra, entra in area, tira, ma Tabascio para, la sfera gli sfugge, balla sulla linea, ma poi viene spazzata da un difensore. La ripresa inizia con l’Acicatena che si affida all’estro di Grazioso, ma la mira non è precisa, quindi al 59′ è Tabascio a salvare su Carioto, sventando un gran tiro da fuori area. Al 67′ il Paternò raddoppia. La Piana supera in velocità Pannitteri, entra in area, quindi serve Carioto, che ben appostato all’altezza del dischetto, piazza la sfera sotto l’incrocio, laddove Tabascio non può arrivare. A questo punto, il Paternò attacca, ma controlla, sfiora il tris con Cocuzza all’88’, ma al 91′ un’ingenuità costa cara alla difesa rossazzurra. Nania infatti tocca la palla con un braccio e l’arbitro, assegna un rigore che Dama trasforma, nonostante Ferla abbia intuito. Manca davvero pochissimo alla fine, Cocuzza al 93′ prova ancora la via del tris, gran tiro che Tabascio devia sul palo e poi fuori. Finisce 2-1 per il Paternò, alla fine contano i 3 punti e il pareggio tra Ragusa e Giarre, riapre nuovi scenari da tutti i punti di vista.

INTERVISTE

E’ ricco il parterre in sala stampa, il primo a intervenire è il difensore Bontempo che afferma: “Gara difficile, contro una squadra che non molla mai, però noi abbiamo giocato bene, peccato non aver segnato qualche gol in più e aver preso un rigore evitabilisimo. Mercoledì a Giarre andremo per giocarci tutte le nostre carte, perchè noi teniamo alla coppa, così quanto al campionato”. Un ringraziamento invece da parte del Dg Graziano Strano: “Ringrazio l’amministrazione comunale, nelle figure del sindaco Naso e dell’assessore Gulisano per averci consegnato in tempi brevissimi un terreno di gioco eccezionale. Oggi, è stata una festa e speriamo di incrementare le presenze, peccato per le condizioni atmosferiche che non erano al meglio”. Il sindaco Naso interviene in sala stampa: “Sono felice per aver assistito ad una gara importante, dove la nostra squadra dimostra di avere tutte le carte in regola per fare bene e vincere il campionato. In soli 40 giorni, abbiamo consegnato un manto erboso che è un gioiello, adesso abbiamo preparato il progetto di sistemazione dello stadio e di costruzione della tribuna coperta con gli spogliatoi, e pertanto aspettiamo che esca il bando da parte della Regione, in quanto con i nostri mezzi non possiamo arrivare a ridare dignità a questa struttura”. All’A.D. Franco di Perna domandiamo invece se la società interverrà nel mercato a dicembre e questo ci risponde: “La società e molto attenta, sa quello che deve fare e come intervenire, naturalmente lo farà solo se riceverà delle indicazioni da parte dell’allenatore e del direttore sportivo, ma qualora si ritenesse necessario, non si tirerà indietro”. Tornando al calcio giocato è il turno di mister Pippo Strano: “Rispetto a mercoledì devo dire che ho visto una squadra molto concentrata, che ha imposto il proprio gioco per tutti i 94 minuti, anche se l’avversario è diverso. Non posso dire che mercoledì abbiamo giocato male, perchè anche nel primo tempo abbiamo avuto le nostre occasioni, ma oggi abbiamo fatto di più. Anzi, è sempre mancata qualcosa, perchè potevamo e dovevamo fare più gol, ma purtroppo non ci siamo riusciti. Una volta fatto il 2-0 ho effettuato qualche modifica, peccato per il rigore subito, ma a me interessano solo i 3 punti, il resto lo lasciamo alle statistiche. Mercoledì cercherò di dare più spazio a chi è più fresco, ma questo non vuol dire che giocheremo con la 2° squadra, perchè io ho 20 titolari e sono sicuri che chi andrà in campo farà bene”. Infine è il turno di Davide Carioto, match-winner di giornata: “Dopo il gol di mercoledì, oggi è arrivata una doppietta, che consacra il lavoro fin qui svolta, purtroppo ad inizio stagione provenivo da un infortunio, ma ora ho recuperato e finalmente, anche grazie a La Piana ho fatto due gol, regalando il successo alla mia squadra. Mercoledì prossimo andremo a Giarre per la Coppa, una competizione a cui tengo tantissimo, tanto che l’ho sempre interpretata al meglio, quindi domenica saremo a Gela, per giocare contro una squadra che farà di tutto per conquistare punti, ma noi speriamo di giocare bene e di portare avanti sempre il Paternò”.

TABELLINO

PATERNO’ – ACICATENA 2-1

PATERNO’: Ferla 6.5, Coniglione 7 (88′ Nania s.v.), Santapaola 7 (86′ De Marco s.v.), Strano 6.5, Raimondi 7, Bontempo 7, Scapellato D. 6, Truglio 6.5, Carioto 8 (78′ Cano s.v.), Cocuzza 6.5, La Piana 7.5 (75′ Godino s.v.). A disposizione: Cantarero, Marino, Cavallaro, Passewe, Celia. All.: Pippo Strano 7.

ACICATENA: Tabascio 7, Bellia 6, Carabino 5.5 (60′ Pannitteri 6), Licata 6, Tornatore 6, Bisicchia 6, Grazioso 6.5, Spadaro 6.5 (78′ Carbonaro s.v.), Dama 6, Desi 6, Castelli 6 (68′ Palma 6). A disposizione: Nicotra, Centamora, Puglisi, Finocchiaro, Vitale, Raneri. All.: Damiano Proto 6.

ARBITRO: Giuseppe Costa di Catanzaro 5.5. Assistenti: Gerardo S. Calandra 6 e Antonio Spanò 6 di Messina.

RETI: 6′ e 67′ Carioto, 91′ Dama (rig.).

ASSIST: La Piana, La Piana, Rigore.

NOTE: 700 spettatori circa, tempo inclemente e pioggia per buona parte della partita. Terreno in perfette condizioni. Ammoniti: Truglio e Strano A. per il Paternò, Dama e Tornatore per l’Acicatena. Angoli: 10-2 per il Paternò. Recuperi: pt 0′, st 4′.

LA FOTOGALLERY:

L’ingresso in campo con la terna arbitrale (© Foto Anicito)
L’esibizione della banda musicale (© Foto Anicito)
Truglio e Tabascio a centrocampo (© Foto Anicito)
Il sindaco Naso, il presidente Mazzamuto e l’ass. Gulisano a centrocampo (© Foto Anicito)
Lancio dei palloncini rossazzurri (© Foto Anicito)
Prima azione e gol di Davide Carioto per l’1-0 (© Foto Anicito)
Truglio in azione, contrastato da Licata (© Foto Anicito)
Il tiro di Carioto, parato da Tabascio balla sulla linea, quindi viene salvato dal difensore Carabino (© Foto Anicito)
Il tiro calciato da Carioto finisce sotto l’incrocio per il 2-0 del Paternò (© Foto Anicito)
Carioto festeggiato dai compagni (© Foto Anicito)
Ferla per poco non para il rigore calciato da Dama (© Foto Anicito)
Il tiro di Cocuzza viene deviato sul palo da Tabascio (© Foto Anicito)
I giocatori felici e sorridenti a fine partita (© Foto Anicito)
I giocatori festeggiano con i tifosi a fine gara (© Foto Anicito)
Tags
Mostra gli altri

Vincenzo Anicito

Esteta, curioso, intrigante, riflessivo, odia gli stereotipi, ama Paternò e il Paternò calcio, il paesaggio al tramonto, il mare d'estate dopo le 19:00 e dormire con il rumore della pioggia

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: