NewsPaternò SportSport

Paternò battuto in casa dal vento e dal San Luca

Non possiamo assolutamente mettere da parte le condizioni meteorologiche di oggi, perchè il forte vento è stato il vero trionfatore di questo match, soffiando in maniera decisa per tutti i 90 minuti e penalizzando la squadra più tecnica in campo, cioè il Paternò, la quale non praticamente messo assieme due passaggi di fila. Peccato, solo che quando avvengono questi episodi, è l’arbitro col suo giudizio insindacabile a decidere se giocare o meno. Fu sospesa la partita a Biancavilla, che sta vincendo e che avrebbe vinto il Paternò, per un vento, molto, ma molto inferiore a quello di oggi si è giocato invece la partita, seppur non c’erano veramente le condizioni. Ma questo non sono scuse, anche perchè dall’altra parte c’è una squadra che ha vinto, e lo ha fatto con merito e con fortuna. Infatti è stata propria una traiettoria aiutata da eolo, che ha ingannato Lofaro ed ha portato in vantaggio il San Luca, il quale poi nel finale, ha anche trovato il raddoppio. Non c’è molto da recriminare, se non che la partita era stata preparata in maniera impeccabile da Torrisi e la squadra durante la settimana aveva lavorato bene, ma poi arriva la variante atmosferica che cambia tutto quello per cui hai lavorato ed arriva una sconfitta inaspettata. Adesso, per fortuna si giocherà subito e quindi ci sarà la possibilità di dimenticare la sconfitta, lo so si farà mercoledì con la temibile trasferta di Lamezia, quindi domenica prossima in casa col Portici. E’ andata così, ma c’è ancora tempo per riappropriarsi dei playoff.

CRONACA:

Partenza sprint del Paternò che al 1′ con Mascari ci prova, ma il colpo di testa, finisce fuori misura. Il San Luca risponde con Pereira, il quale raccoglie una respinta al limite dell’area, ma la sua conclusione finisce a lato. Occasionissima per i rossazzurri al 23′ quando Bisconti serve Foderaro, tiro di prima intenzione che si perde alto di un soffio. I paternesi insistono ed al 25′ Mascari lotta al centro dell’area, ma non trova il tempo per calciare la palla in gol. San Luca pericolosissimo al 26′, quando Favasulli dal limite lascia partire un gran tiro, che sfiora il palo ed esce per questione di centimetri. E’ quindi il turno di Rizzo al 28′ che mette una bella palla al centro, ma Scuffia anticipa tutti, salvando la propria porta. Al 30′ invece è Pelle ad impensierire la difesa paternese, ma Lofaro riesce a deviare in corner. Nel secondo tempo il Paternò attacca contro vento ed al 49′ gli effetti si vedono. Pelle fugge in contropiede, si defila sulla sinistra, quando lascia partire un tiro che sembra innocuo, ma il vento ne devia la traiettoria, ingannando Lofaro. Il San Luca è in vantaggio. Calabresi che insistono al 52′ con Pereira, ma Lofaro respinge, mentre il Paternò si vede al 69′ col solito Foderaro, ma la palla calciata dal bomber finisce alta. E’ quindi Scuffia a far valere i propri centimetri al 73′ quando apra su Foderaro. Il vento è troppo forte, la palla nonsi riesce a farla viaggiare. Al 94′ il Paternò batte un angolo, il portiere Lofaro si getta in avanti, ha la palla sui piedi, ma non riesce a calciarla in porta, ne scaturisce una ripartenza del San Luca con Carbone e Giampaolo, nel frattempo Lofaro è rientrato in porta, ma Giampaolo serve l’accorrente Crucitti, il quale indisturbato insacca il 2-0, con cui il San Luca espugna Paternò.

TABELLINO:

PATERNO’ – SAN LUCA 0-2

PATERNO’: Lofaro 5.5, Bisconti 5.5 (63′ Puglisi 6), Mangiameli 6 (80′ Cutruneo s.v.), Basualdo 6, Scoppetta 6, Bontempo 6, Cangemi 6 (65′ La Piana 5.5), Sidibe 5.5 (63′ Dama 5.5), Mascari 5.5, Rizzo 5, Foderaro 6. A disposizione: Latella, Guarnera, Viaggio, Di Bella, Zappalà. All.: Alfio Torrisi 6.

SAN LUCA: Scuffia 6.5, Berman 6.5, Pelle A. 7 (63′ Bruzzaniti 6), Fiore 6, Suraci 6, Patea 6.5, Favasulli 6, Romeo 6 (63′ Giampaolo 6.5), Crucitti 6.5, Pereira 5.5 (82′ Fiumara s.v.), Carbona 6. A disposizione: Moretti, Calderone, Tassone, Pelle F., Rechichi, Rando. All.: Pasqualino Canonico 6.5.

ARBITRO: Marco Di Nosse di Nocera Inferiore (SA) 6. Assistenti: Luca Chianese (NA) 6 e Domenico Castaldo di Frattamaggiore (NA) 6.

RETI: 49′ Pelle A., 94′ Crucitti.

NOTE: Pochi intimi al “Falcone-Borsellino” e minimo stagionale con al massimo 300 presenti. Partita fortemente condizionata dal forte vento che spirava da Nord-ovest con folate forti ed intense. Ammoniti: Fiore, Romeo, Carbone e Bruzzaniti per il San Luca. Angoli: 3-2 per gli ospiti. Recuperi: pt 0′, st 5′.

PAGELLE:

Lofaro 5.5: A noi non dispiace, ma respinge un pò troppo palla e sul gol, ha forse commesso un errore di valutazione.

Bisconti 5.5: Si è proposto con continuità, ma non ha mai saltato l’uomo ed è stato poco preciso, ma è non stata tutta colpa sua. Dal 63′ Puglisi 6: Ha cercato di dare il massimo, ma non poteva praticamente giocare palla a terra.

Mangiameli 6: Caparbio e sicuri dei propri mezzi, deve migliorare nella tecnica, ma ha fatto sostanzialmente bene. Dall’80’ Cutruneo s.v.: Seconda presenza per questo sedicenne che gioca un buon calcio.

Basualdo 6: Per i giocatori con la sua tecnica era davvero difficile giocare oggi a calcio, per cui gli errori che ha commesso non sono tutti imputabili a lui.

Scoppetta 6: Sui gol non ha colpe, anzi è stato sempre bravo nell’anticipo.

Bontempo 6: Questo dannatissimo vento non ha permesso al capitano di sviluppare i suoi precisissimi lanci, ma ne ha frenato le giocate.

Cangemi 6: Ha cercato di dare il massimo, ma per i tecnici oggi c’era solo da soffrire. Dal 65′ La Piana 5.5: Era entrato con tanto entusiasmo e durante la settimana si è allenato, ma ancora sottolineiamo, che gli manca qualcosa nello spunto.

Sidibe 5.5: Doveva essere la sua partita, giocata contro la sua ex squadra, ma era troppo nervoso e non ha dato il meglio di sè. Dal 63′ Dama 5.5: Entra per dare qualcosa in più, ma in certi frangenti diventa macchinoso e ingestibile.

Mascari 5.5: Ci teneva tanto a far bene, ma Berman lo ha praticamente annullato. Sarà per la prossima volta.

Rizzo 5: A lui il voto più basso, perchè seppur condizionato dal vento, oggi non era lui. E’ dai giocatori con le sue qualità, che anche nelle partite così difficili, così condizionate dagli agenti atmosferici, che ci vuole il tocco di genio del fuoriclasse. Oggi, tutto questo non c’è stato ed ha giocato, sottotono.

Foderaro 6: Ha cercato di impensierire la retroguardia calabrese, ma ha ricevuto solo pochissimi palloni giocabili.

Mister Torrisi 6: In settimana la squadra ha lavorato molto bene, in più Torrisi insieme al suo staff ha preparato la gara nei dettagli, ma poi arriva il vento che scombina tutti i piani e tutto il lavoro fatto in settimana, va a farsi benedire…

INTERVISTE:

La società del Paternò ha annunciato il silenzio stampa.

LA FOTOGALLERY DI TURI ANICITO:

Strianese – Mazzamuto e Di Perna (© Foto Anicito)
La formazione del Paternò (© Foto Anicito)
Mascari di testa, la manda fuori (© Foto Anicito)
Bisconti in azione (© Foto Anicito)
Il tiro di Favasulli finisce di poco (© Foto Anicito)
Il tiro di Totò Pelle batte Lofaro (© Foto Anicito)
Il raddoppio del San Luca (© Foto Anicito)
Tags

Vincenzo Anicito

Esteta, curioso, intrigante, riflessivo, odia gli stereotipi, ama Paternò e il Paternò calcio, il paesaggio al tramonto, il mare d'estate dopo le 19:00 e dormire con il rumore della pioggia

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: