NewsPaternò SportSport

Il Paternò spreca al 94°!

Il calcio si sa, è uno sport imprevedibile, dove non c’è nulla di scontato, figuriamoci credere di aver vinto una partita senza aver messo la palla dentro il sacco… Accade così, che allo scadere di una partita combattuta, in quella che è una vera e propria battaglia, i rossazzurri beneficiano di un calcio di rigore, per l’atterramento di Mascari, da parte di Mbaye, con relativa espulsione del difensore di colore. Il rigorista del Paternò è Fabrizio Bontempo, il quale prende il pallone per battere, poi però arriva il compagno di squadra Mascari, e di punto in bianco, sul dischetto del rigore va quest’ultimo. Neanche se fossimo decantando una delle cosiddette regole della legge di Murphy (Se una cosa può andare storta, di sicuro ci andrà!), Mascari tira in maniera poco precisa ed il portiere Faccioli, riesce a compiere la prodezza, salvando così la sua squadra dalla sconfitta. E’ a quel punto che sale la rabbia, che tutti si chiedono, ma perchè il capitano non ha battuto questo rigore? Non lo sappiamo, o quanto meno, conoscendo il suo buon cuore, credeva di poter premiare il compagno che peraltro si era procurato la massima punizione, ma come ben sappiamo, nel calcio non c’è spazio per il sentimentalismi e questi sono stati 2 punti gettati al vento! Per il resto la salvezza matematica è vicina, la squadra ha finalmente trovato quella brillantezza che era mancata nelle ultime due partite, peraltro si registrava anche il ritorno di La Piana, ma sembra che sia subentrata, una certa frenesia nel raggiungere il risultato e nel gestire il punteggio, che prima non c’era. Il gol subito, è infatti una leggerezza madornale della squadra, ma può capitare, l’importante è non perseverare, perchè questa squadra campionato non deve vincere, però stava regalando emozioni e faceva anche sognare, perchè il Paternò era diventato una favola, per cui l’obiettivo è e resta la salvezza, ma la richiesta è quella di ritornare ad essere sereni e spensierati come prima.

CRONACA:

Paternò arrembante e già al 5′ ha una ghiotta occasione per portarsi in vantaggio, con La Piana che serve Rizzo, la palla rimpalla e per poco non finisce in gol. Al 12′ ancora rossazzurri che sfiorano il vantaggio. Corner di Basualdo, Foderaro colpisce di testa, la palla finisce in mezzo l’area, si accende una mischia, su cui può catapultarsi Bontempo, ma purtroppo da pochissimi passi dalla linea di porta, non arriva a colpire la sfera. Al 39′ è invece La Piana a trovare il tiro al volo, sugli sviluppi di una ribattuta, ma la difesa del Troina si salva. Infine al 46′ punizione per i padrini di casa con Ficarotta, interviene Padovani, ma Latella respinge. Nel secondo tempo dopo 40 secondi, La Piana serve Rizzo, il quale tenta il gran tiro, ma Faccioli respinge in angolo. Al 59′ il Paternò passa. Foderaro serve Rizzo in profondità, questo supera in velocità il diretto avversario, quindi lascia partire un gran bel tiro angolato, che batte Faccioli e finisce in fondo al sacco. Il Paternò insiste, tenta il raddoppio su uno svarione della difesa troinese, ma il batti e ribatti non è fortunato per il rossazzurri. Fortuna che è invece del Troina, con Mustacciolo al 70′ che ruba palla, vince due contrasti, quindi serve in area Denkovski, che da pochi passi batte Latella. I paternesi non ci stanno e tentano le sortite offensive con Sibide che serve Castorina e con Foderaro. Peraltro a pochi minuti dal 90′, il Paternò reclama un rigore nettissimo, quando la palla finisce sul braccio di un giocatore di casa, rigore che diventa tale al 93′ quando Mascari recupera un bel pallone, vince il duello con Mabye, il quale una volta entrato in area, pur di salvare il risultato lo stende. Rigore e cartellino rosso ineccepibile. Mabye però nell’estremo tentativo di sacrificio, riesce nel suo intento, perchè Mascari al 94′ sbaglia ed il Paternò spreca 2 punti.

TABELLINO:

TROINA – PATERNO’ 1-1

TROINA: Faccioli 7, Padovani 6 (64′ Fratantonio 5.5), Berti 6, Corcione 6, Falla 5.5, Mbaye 7, Lo Cascio 6, Mustacciolo 6.5, Denkovski 6.5 (71′ Leotta 6), Ficarotta 5.5, Leone 6.5 (87′ Pace s.v.). A disposizione: Mennella, Calaciura, Carrubba, Cristaldi, Boufous, Maniscalco. All.: Angelo Galfano 6.

PATERNO’: Latella 6.5, Bisconti 6.5, Mangiameli 6.5, Basualdo 6, Scoppetta 6, Bontempo 5, La Piana 6 (79′ Castorina s.v.), Puglisi 6.5, Foderaro 6, Cangemi 6 (79′ Sibide s.v.), Rizzo 7 (89′ Mascari 5). A disposizione: Lofaro, Viaggio, Dibella, Guarnera, Zappalà, Camara. All.: Alfio Torrisi 6.5.

ARBITRO: Enrico Eremitaggio di Ancona 5.5. Assistenti: Gigliotti (CS) 6 e Fanara (Lamezia Terme CZ) 6.

RETI: 59′ Rizzo, 70′ Denkovki.

NOTE: Nonostante la partita fosse a porte chiuse, presenti oltre un centinaio di persone. Temperature leggermente fredda, campo in buone condizioni. Al 94′ Mascari del Paternò ha sbagliato un calcio di rigore. Espulsi all’83’ Mustacciolo per doppia ammonizione e al 93′ Mbaye per fallo da ultimo uomo, entrambi del Troina. Ammoniti: Bisconti del Paternò. Angoli: 4-3 per i locali. Recuperi: pt 2′, st 4′.

PAGELLE:

Latella 6.5: Rispetto a mercoledì è tornato quello che conoscevamo. Sul gol non ha colpe.

Bisconti 6.5: Gran bella prestazione, di qualità e quantità. Sulla destra è una sicurezza.

Mangiameli 6.5: La sua crescita è continua. Difende bene e si propone seguendo le indicazioni del mister.

Basualdo 6: La nostra non è una critica, ma soltanto l’attestazione, che fisicamente lo vediamo un pò a corto di fiato, ma per il resto del centrocampo è sempre il padrone.

Scoppetta 6: Si sta riprendendo dall’infortunio, e già oggi ha giocato con la solita sicurezza.

Bontempo 5: Aveva giocato come al solito una partita da 7 e anche più, chiudendo tutti gli spazi e rilanciando l’azione, ma in occasione del rigore ha sbagliato. Lui è il capitano, è il rigorista e doveva assumersi la responsabilità di batterlo (e anche di sbagliarlo, non è questo il punto), sappiamo che l’ha fatto per eccesso di altruismo, ma oggi ci ritroviamo con due punti in meno.

La Piana 6: E’ ritornato con tanta voglia di rimettersi in gioco, ma gli mancano ancora dei minuti nelle gambe. Dal 79′ Castorina s.v.: Nei pochi minuti in campo ha fatto bene.

Puglisi 6.5: Altra piacevole sorpresa, che è diventata una conferma. Gioca a grande intensità partita dopo partita.

Foderaro 6: un pò meno brillante rispetto al solito, ma pur sempre attivo e pericoloso.

Cangemi 6: Ad un certo punto è sembrato spaesato e comunque c’è la sensazione che sia un pò stanco. Dal 79′ Sibide s.v.: Troppo poco in campo per essere giudicato.

Rizzo 7: Lo ripeteremo forse fino alla fine del campionato, ma lui è il faro di questa squadra e quando vuole le partite le vince. Il gol è una perla e dimostra di poter diventare sempre più leader di questo contesto. Dal 89′ Mascari 5: Aveva tanta voglia di far bene e lo stava facendo, perchè in 3 minuti ha combinato davvero faville e messo i brividi alla difesa troinese. Ha conquistato con caparbia un sacrosanto rigore, ma poi doveva lasciare a Bontempo, il compito di batterlo. Ci sarà tempo e altre partite per tornare al gol, ed oggi sbagliando questo match-point ha commesso un grave errore, sia per lui, che soprattutto per la squadra. A prescindere da questo, non cambia la stima che abbiamo verso d lui.

Mister Torrisi 6.5: Che cosa gli possiamo rimproverare? Nulla! Partita preparata bene, giocata altrettanto, se poi però indica un rigorista e questo non lo batte, che cosa si può pretendere da lui? Nulla. Continua così mister, oggi è come se avessi vinto!

INTERVISTE:

LA FOTOGALLERY D TURI ANICITO:

La squadra che ha affrontato il Troina (© Foto Anicito)
L’azione pericolosa di Bontempo al 12′ (© Foto Anicito)
Mangiameli tra i migliori (© Foto Anicito)
Anche Samuele Puglisi tra i migliori (© Foto Anicito)
La parata di Latella su Padovani al 46′ (© Foto Anicito)
Calogero La Piana ritornato a Paternò (© Foto Anicito)
Alessio Rizzo si appresta a calciare per il gol del Paternò (© Foto Anicito)
La palla di Rizzo finisce in gol (© Foto Anicito)
Il pareggio del Troina con Denkoski (© Foto Anicito)
Faccioli para il rigore di Mascari (© Foto Anicito)
Tags

Vincenzo Anicito

Esteta, curioso, intrigante, riflessivo, odia gli stereotipi, ama Paternò e il Paternò calcio, il paesaggio al tramonto, il mare d'estate dopo le 19:00 e dormire con il rumore della pioggia

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: