NewsPaternò SportSport

Troppo Lamezia per il Paternò

Ci sono partite che vorresti giocare con tutti i tuoi effettivi e non lasciare nulla al caso, ma durante il campionato tra infortuni e squalifiche, spesso capita che proprio nelle sfide importanti, devi fare di necessità, virtù! Contro il Lamezia Terme non era assolutamente giocare per vincere, sia per la forza degli avversari, i quali per budget e rosa hanno speso per 6 volte rispetto al Paternò, che per le assenze di giocatori importanti come Mascari e Catania. Mascari squalificato per l’insulto all’arbitro, avvenuto lo scorso mercoledì, dovrà restare fermo per altre 3 giornate, mentre per Catania la stagione si può definire chiusa, dato che ha riscontrato domenica scorso la rottura del collaterale e del menisco del ginocchio. A questo punto, urge intervenire nel mercato, trovando almeno due sostituti, perchè un 2002 come Catania sarà difficile da trovare, dato che gli under bravi sono merce pregiata, mentre per Mascari ci sarà da stringere i denti o inventarsi qualcosa di diverso. Da premettere, che il Paternò non è stato allestito per vincere il campionato, ma solo per salvarsi anticipatamente, per cui se non sarà possibile intervenire adesso, si aspetterà la finestra di mercato di dicembre. Riguarda la partita di oggi, il Lamezia ha fatto la gara nel 1° tempo, giocando ed attaccando, ma la difesa rossazzurra è stata quasi sempre perfetta, poi nella ripresa il Paternò ha cercato la reazione, sfiorando il gol, ma nel momento migliore dei paternesi, è arrivato l’insolito gol dei lametini, che hanno così spezzato una gara indirizzata verso lo 0-0. Nessun dramma, il Lamezia è squadra forte e strutturata per vincere, ci sarà tempo e spazio per riscattarsi e riprendere quota, anche se i 19 punti in classifica al momento, fanno più che comodo al Paternò.

CRONACA:

Parte subito forte il Lamezia con Camilleri che al 2′ stacca bene di testa, ma Latella si fa trovare pronto. Al 7′ il Lamezia trova pure il gol con Bernardi, ma il giocatore lametino si trovava in fuorigioco e giustamente l’assistente sbandiera la posizione irregolare. Al 22′ gran tiro di Verso dalla distanza, la conclusione sfiora il palo alla sinistra di Latella. Il Paternò si vede al 31′ con Camara che raccoglie la sfera da calcio d’angolo, il tiro è però respinto dalla difesa ospite. Ancora Paternò al 44′, quando Camara serve Foderaro, il quale entra in area e lascia partire una sventola, che si perde di poco a lato. Nel secondo tempo è subito pericoloso il Paternò, quando Foderaro serve D’Anca in velocità, il giocatore entra in area e lascia partire una conclusione, che Lai respinge in corner con i piedi. Al 52′ Paternò pericolosissimo con capitan Bontempo, che sugli sviluppi di un corner, per poco non trova il tap-in vincente. Nel miglior momento dei paternesi, il Lamezia trova il gol. E’ il 61′ quando Bisconti reclama un fallo, l’arbitro lascia proseguire, la palla arriva a Miliziano che mette al centro un bel assist per l’accorrente Umbaca, il quale di testa batte Latella. A questo punto, il Paternò prova una reazione d’orgoglio, ma l’arbitro vede un fallo (inesistente) di Cangemi a centrocampo, doppia ammonizione e Paternò in 10. Infine al 95′ sull’ennesimo ribaltamento, il Lamezia trova con lo stesso Umbaca il gol del 2-0 su servizio di Maritato.

TABELLINO:

PATERNO’ – LAMEZIA 0-2

PATERNO’: Latella 6, Bisconti 5.5 (85′ Fazio s.v.), Puglisi 5 (68′ Mangiameli 5.5), Basualdo 5.5 (83′ Rizzo s.v.), Scoppetta 6.5, Bontempo 7, D’Anca 6 (79′ Fofana s.v.), Palermo 5.5 (68′ Dama 6), Foderaro 6, Cangemi 5.5, Camara 6.5. A disposizione: Busà, Guarnera, Zappalà, Pappalardo. All.: Alfio Torrisi 6.

LAMEZIA: Lai 6, Miceli 6.5, Corapi 6.5, Bernardi 6 (80′ Sandomenico s.v.), Haberkorn 5 (68′ Maritato 6), Camilleri 6.5, Tripaldi 6, Verso 6 (55′ Bezzon 6), Maimone 6 (85′ Salandria s.v.), Da Dalt 6.5 (55′ Umbaca 7.5), Miliziano 6.5. A disposizione: Gentile, Rechichi, Tringali, Provazza. All.: Tony Lio 6.5.

ARBITRO: Davide Gandino di Alessandria 5.5. Assistenti: Ferdinando Savino di Prato 6 e Sergio Balbo di Caserta 6.

RETI: 61′ e 95′ Umbaca.

NOTE: Più di 1200 spettatori presenti, di cui almeno 70 provenienti da Lamezia. Espulso al 75′ Cangemi per doppia ammonizione. Ammoniti: Dama e Mangiameli del Paternò, Bernardi, Camilleri e Tripaldi per il Lamezia. Angoli: 5-4 per gli ospiti. Recuperi: pt 0′, st 6′.

PAGELLE:

Latella 6: Non ha colpe sui gol, per il resto si è ben comportato.

Bisconti 5.5: La grinta non gli manca, ma a volte fa dei lisci clamorosi. Dal 85′ Fazio s.v.: Dispiace dirlo, ma sono bastati pochi minuti per non lasciarci una buona impressione!

Puglisi 5: A sorpresa in campo dal 1′, non ha brillato per niente, sbagliando appoggi anche semplicissimi. La fascia sinistra è un problema per il Paternò. Dal 68′ Mangiameli 5.5: Anche per lui la volontà non manca, ma fa ancora troppi errori grossolani.

Basualdo 5.5: Ha sofferto troppo la maggior qualità dl centrocampo lametina. Prova incolore. Dal 83′ Rizzo s.v.: Troppo poco per apprezzarne le qualità.

Scoppetta 6.5: E’ stato sempre attento e preciso, i due gol purtroppo sono arrivati per merito degli ospiti.

Bontempo 7: E’ come al solito un leone in campo, non ha mollato di un centimetro, e se il Lamezia ha fatto poco è stato grazie a lui.

D’Anca 6: Chiamato a sostituire l’infortunato Catania, qualche spunto e poco più. Dal 79′ Fofana s.v.: Troppo confusionario e troppi palloni persi. Non è da lui.

Palermo 5.5: E’ ancora troppo giovane per sobbarcarsi l’onere del centrocampo. Dal 68′ Dama 6: Entra e si fa sentire subito, ma l’ammonizione, la 7° stagionale, poteva evitarla.

Foderaro 6: Ha predicato nel deserto, troppo solo e mal servito.

Cangemi 5.5: Non aveva giocato male, ma troppo ingenuo nell’espulsione, che comunque non c’era.

Camara 6.5: Guardato a vista, raddoppiato a volte triplicato. E’ comunque l’uomo più pericoloso del Paternò.

Mister Torrisi 6: Le assenze ci sono e si sono fatte sentire. Fa quel che può con il materiale a propria disposizione.

INTERVISTE:

LA FOTOGALLERY DI TURI ANICITO:

La formazione che ha affrontato il Lamezia (© Foto Anicito)
Parata di Latella su Camilleri (© Foto Anicito)
Azione pericolosa del Paternò con Camara (© Foto Anicito)
Totò Scoppetta (© Foto Anicito)
Bella parta di Latella (© Foto Anicito)
Parata di Lai sul tiro di D’Anca (© Foto Anicito)
Il 1° gol del Lamezia con Umbaca (© Foto Anicito)
Il 2° gol del Lamezia sempre con Umbaca a tempo quasi scaduto (© Foto Anicito)

Vincenzo Anicito

Esteta, curioso, intrigante, riflessivo, odia gli stereotipi, ama Paternò e il Paternò calcio, il paesaggio al tramonto, il mare d'estate dopo le 19:00 e dormire con il rumore della pioggia

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: