NewsPaternò SportSport

Strepitoso Paternò! Vince 1-0 contro il Licata ed è 1° in classifica

Se sto sognando, vi prego non svegliatemi! Sì, è vero, sono solo passate 7 giornate dall’inizio del campionato, ma imbattuti, primi in classifica con 17 punti, frutto di 5 vittorie e 2 pareggi, una grinta fuori dal comune, 11 diavoli in campo, in grado di alternarsi e dominare la partita senza alcuna remora, ma sempre proiettati in avanti e dulcis fundo, un’allenatore come Alfio Torrisi, punta dell’iceberg di uno staff di altissimo livello. Il Paternò nel turno infrasettimanale di oggi batte il Licata per 1-0 ed approfittando dei risultati degli altri campi, si attesta in cima alla classifica, guardando sempre di più al raggiungimento della salvezza. Non ci culliamo, per raggiungere altri traguardi ci vuole ben altro e con 31 partite che mancano da qui alla fine del campionato, nessuno si azzarderebbe a parlare più del dovuto, ma vincere è sempre bello, giocare in questa maniera è entusiasmante e così come abbiamo scritto in precedenza, sognare non costa nulla, figuriamoci proporci con questa splendida realtà. La gara di oggi, così come si aspettava, è stata ostica, ben giocata dai rossazzurri, i quali avevano di fronte un Licata ben messo in campo da mister Romano. I paternesi hanno avuto più volte sfiorato il vantaggio, ma anche gli ospiti si sono visti, senza mai però impensierire più di tanto la retroguardia rossazzurra, la quale seppur registrando le assenze di Scoppetta e Dama, ha trovato in Guarnera e Bisconti, due giocatori di grandissimo livello. Poi avviene l’episodio, e cioè l’espulsione di Samake, il quale ha reagito rifilando una gomitata a Guarnera ed una volta in 10, il Licata è diventato come un pugile che incassa, incassa e incassa, fino a quando cade col KO targato Fabrizio Bontempo. Il Paternò è 1°, domenica si presenterà a Biancavilla con i galloni di chi comanda, ma proprio per questo motivo, sarà psicologicamente la partita più difficile del torneo, ma questi ragazzi giocano e lo fanno bene, per cui al momento continuiamo a sognare, godendoci questa magnifica realtà.

CRONACA:

Ottima partenza per il Paternò, che già al 6′ ci prova con Basualdo, il cui tiro impegna Truppo in una parata in corner. Sul successivo calcio d’angolo, Palermo serve Bontempo, che si esibisce con la specialità della casa, la rovesciata, così come fece l’anno scorso, ma questa volta non riesce ad inquadrare la porta. Al 9′ è invece Bisconti a tentare la via del gol, tiro potentissimo dal limite, ma centrale. Truppo riesce a salvarsi in corner. Licata che si vede al 17′, quando Samake se ne approfitta di un colpo di testa all’indietro di Guarnera, ma una volta entrato in area, calcia fuori. Ospiti che si ripetono al 23′ con Giannaula, il quale si porta la palla avanti con un tocco di mano, non visto dall’arbitro, ma una volta vicino alla porta, calcia ampiamente a lato. Al 24′ occasionissima per il Paternò. Truppo sbaglia il disimpegno e regala il pallone a Palermo, il quale calcia di prima intenzione, ma invece di tentare il pallonetto, prova la botta che viene respinta dal portiere licatese. Il Paternò gioca bene ed al 27′ sfiora il gol. Grande azione di Camara, che si beve 3 avversari, entra in area e lascia partire un gran tiro, che si perde fuori per questione di millimetri. Al 29′ invece, Mascari entra in area, salta due avversari, si presenta davanti al portiere, ma viene steso. Il rigore sembra netto, ed invece l’arbitro lo ammonisce per simulazione. Si chiude il primo tempo con l’espulsione di Samake al 38′ e Licata che rimane in 10. Nel secondo tempo, al 52′ ancora paternesi vicino al gol, quando D’Anca serve Cangemi in area, tiro all’angolino, che viene salvato sulla linea da Calaio. Al 60′ invece è Bisconti a mangiarsi le mani, quando da posizione favorevolissima, calcia alto sulla traversa. Al 75′ è incredibile il rigore che l’arbitro non concede al Paternò, quando Catania supera il direttore avversario, entra in area e viene platealmente steso da un difensore, ma ancora una volta, l’arbitro, ammonisce il giocatore rossazzurro per simulazione. Al 77′ arriva il gol. Angolo battuto corto da Basualdo per Foderaro, palla nuovamente a Basualdo, cross millimetri per Mascari che allunga la traiettoria per Bontempo, che accorrendo da dietro, trova il tempo e lo spazio per battere la difesa del Licata! Il Paternò potrebbe raddoppiare all’85’ con Camara che entra in area, ma incredibilmente si allunga il pallone, per calciare addosso a Truppo, quindi all’89’ è Catania a cercare il jolly, con un tiro dalla destra, che sfiora il palo di sinistra. Brivido finale sl 92′ con un tiro di Candiano per il Licata, che avrebbe rappresentato una beffa, ma la palla finisce alta. Grande Paternò!

TABELLINO:

PATERNO’ – LICATA 1-0

PATERNO’: Latella 6.5, Bisconti 6.5, Puglisi 6 (64′ Catania 7), Basualdo 6.5, Guarnera 7, Bontempo 8, D’Anca 6.5 (65′ Foderaro 7), Palermo 6.5 (64′ Mangiameli 6.5), Mascari 6.5 (82′ Zappalà s.v.), Cangemi 6.5 (65′ Rizzo 6.5), Camara 7. A disposizione: Busà, Scoppetta, Viaggio, Fofana. All.: Alfio Torrisi 8.

LICATA: Truppo 5, Calaiò 6, Cappello 6 (90′ Maniscalchi s.v.), Cacetta 6, Mannina 5.5 (75′ Rubino 5.5), Orlando 5.5, Mazzamuto 5.5 (82′ Minacori s.v.), Currò 5.5, Samake 4.5, Candiano 5.5, Giannaula 5 (82′ Souarè s.v.). A disposizione: Callea, Costa, Aprile, Cardella, Lanza. All.: Pippetto Romano 6.

ARBITRO: Giuseppe Rispoli di Locri (RC) 5.5. Assistenti: Giuseppe Minutoli (ME) 6 e Alberto Fiore 6.5 (ME).

RETE: 77′ Fabrizio Bontempo.

NOTE: Turno infrasettimanale giocato di mercoledì. Presenti 700 spettatori più una decina di licatesi, solo 5 gli ultras. Espulso al 38′ Samake del Licata per fallo di reazione. Ammoniti: Puglisi, Mascari e Catania per il Paternò, Truppo, Mannina e Mazzamuto per il Licata. Angoli: 7-4 per il Paternò. Recuperi: pt 1′, st 4′.

PAGELLE:

Latella 6.5: Altro clean sheet, altra grande prestazione di un ragazzo che è diventato una sicurezza.

Bisconti 6.5: La migliore partita sin qui disputata, sinonimo di crescita e dedizione al lavoro.

Puglisi 6: All’esordio sin dal 1° minuto, si è ben comportato, giocando bene e soprattutto in maniera diligente. Dal 64′ Catania 7: Quando entra, spacca la partita, perchè le sue accelerazioni sono devastanti…. se avesse anche la precisione, parleremmo di un giocatore da minimo serie B!

Basualdo 6.5: Comincia e chiude l’azione. Tutte le palle passano da lui, che le lavora alla grande.

Guarnera 7: Altra grandissima prestazione di questo giocatore, che è senza ombra di dubbio uno dei migliori centrali in circolazione.

Bontempo 8: Non abbiamo più aggettivi, è un grande in tutto! Il capitano ama il Paternò ed i tifosi lo amano. E’ il giustiziere del Licata, ma nel frattempo annulla praticamente Giannaula e chiunque passi dalle sue zone.

D’Anca 6.5: Buon esordio per l’ex talento del Trapani, si è inserito perfettamente nei meccanismi e per Torrisi rappresenta un’arma in più. Dal 65′ Foderaro 7: Entra ed è subito determinante. Rinnoviamo il nostro concetto, ma con lui in campo, il tasso tecnico si innalza e di tanto.

Palermo 6.5: Seconda prova da titolare per questo 2003 che gioca da veterano e che se avesse segnato, lo avremmo subito etichettato come baby fenomeno. Dal 64′ Mangiameli 6.5: Così come fatto a Giarre, subentra e gioca bene. Continua così!

Mascari 6.5: Il solito grande lottatore, anche se oggi un pò meno lucido, ma sempre prezioso. Dal 82′ Zappalà s.v.: Pochi minuti, ma ben fatti.

Cangemi 6.5: Meno brillante rispetto a domenica, ma pur sempre autore di una buona prova. Dal 65′ Rizzo 6.5: Entra con la mentalità giusta e fa subito bene.

Camara 7: Solito grande campione, peccato solamente che non abbai segnato, ma è l’arma in più di questa squadra.

Mister Torrisi 8: Anche se ha avuto poco tempo per preparare questa partita, l’ha fatta bene ed oggi i risultati lo dimostrano. Magari non sarà sempre così, ma sognare non costa nulla e tutto questo sta avvenendo grazie a questo allenatore ed al suo staff.

IL GOL DI BONTEMPO:

INTERVISTE:

LA FOTOGALLERY DI TURI ANICITO:

La squadra che ha battuto il Licata (© Foto Anicito)
Il tiro di Basualdo di poco fuori (© Foto Anicito)
Camara semina il panico nella difesa ospite (© Foto Anicito)
D’Anca e Orlando (© Foto Anicito)
Il duello tra Guarnera e Samake (© Foto Anicito)
Il grande Fabrizio Bontempo (© Foto Anicito)
Il miracolo di Truppo su Palermo (© Foto Anicito)
Basualdo in anticipo (© Foto Anicito)
Il tiro di Bisconti, finisce di poco alto (© Foto Anicito)
Mischia in area rossazzurra (© Foto Anicito)
Il mancato rigore su Catania (© Foto Anicito)
Il gol di Bontempo (© Foto Anicito)
Bellissima immagine con Bontempo che festeggia sotto la curva (© Foto Anicito)
Il tiro di Catania sfiora il gol (© Foto Anicito)
Euforia finale (© Foto Anicito)
Un raggiante Mazzamuto a fine partita (© Foto Anicito)
E’ grande festa nel finale (© Foto Anicito)
Tags

Vincenzo Anicito

Esteta, curioso, intrigante, riflessivo, odia gli stereotipi, ama Paternò e il Paternò calcio, il paesaggio al tramonto, il mare d'estate dopo le 19:00 e dormire con il rumore della pioggia

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: