NewsPaternò

Opposizione: “87 mila euro per una parcella, su cui faremo luce”

Il Comune ha deciso di pagare una parcella di oltre 80 mila euro, per un progetto faraonico di recupero dell’ex stazione ferroviaria di San Marco. L’assurdità di questa scelta risulta evidente esaminando alcuni elementi. Il più importante è che questo progetto non sarà mai finanziato. Il progetto, infatti, si riferisce ad un finanziamento dello Stato che è stato congelato da oltre due anni. Oltretutto, e questo ha davvero dell’incredibile, la stazione di San Marco non è di proprietà del Comune di Paternò. Questa è la conclusione di un iter forzato, che avevamo denunciato qualche anno fa e che è stato protetto dagli uffici, pur nella consapevolezza che non avrebbe avuto nessuna operatività.  Ora la beffa. Paghiamo, con i soldi dei cittadini, una parcella che poteva essere evitata. Queste risorse potevano certamente essere impiegate, ad esempio, per la riqualificazione del quartiere Salinelle o di altre parti della città da sempre dimenticate. Questa controparte politica lavorerà sempre per il bene della città e non si è mai limitata a fare del proprio dovere un’astratta polemica.  Per le ragioni sopra esposte, abbiamo deciso di redigere un’interrogazione consiliare e chiedere risposte ad un’amministrazione che invece continua a pensare a nomine assessoriali da dividere.

Alleanza per Paternò, Movimento 5 Stelle, Diventerà Bellissima, Forza Italia , Agire, Muoviti Paternò

Tags

Vincenzo Anicito

Esteta, curioso, intrigante, riflessivo, odia gli stereotipi, ama Paternò e il Paternò calcio, il paesaggio al tramonto, il mare d'estate dopo le 19:00 e dormire con il rumore della pioggia

Related Articles

Check Also

Close
Close