Paternò SportSport

Il Paternò è “Campione d’Inverno”! Battuto il Rosolini 4-0.

La cartolina più bella di questa partita è senza ombra di dubbio quella che la natura ci offre all’imbrunire, poco prima del triplice fischio, quando anche il cielo si colora di rosso e azzurro, a suggello di una prestazione eccezionale e del conseguimento di un risultato importante. Il Paternò si sbarazza del Rosolini con un rotondo 4-0, e si laurea così con una settimana d’anticipo, “Campione d’Inverno”, cioè la squadra che ha chiuso per prima il girone d’andata. Un risultato mai messo in discussione, in cui eccezionale è stata la cornice di pubblico offerta, con oltre 1500 spettatori a fare da testimoni a questo evento! La gara è stata godibile, fin dall’inizio, e proprio dalle prime battute, si è visto un Paternò grintoso, efficiente, pratico e pronto a chiudere con una certa facilità la pratica Rosolini. Gli avversari, sono rimasti letteralmente tramortiti dall’atmosfera e dalla foga dei rossazzurri, tanto da non riuscire ad imbastire un’azione degna di nota, se non verso la fine del primo tempo. Il Paternò con questi 3 punti, si porta dunque a quota 36, ben 8 punti di vantaggio sullo stesso Rosolini, quindi 9 su S.Agata e Giarre, entrambe vincitrici allo scadere delle loro partite, ma ricordiamo che domenica prossima il Paternò riposerà, mentre le altre avranno dunque la possibilità di fare punti, sempre se riusciranno nelle impresa di vincere le loro partite. Ma andiamo al match di oggi, passa soltanto 1′ quando Passewe si libera sulla destra, palla al centro per La Piana, che prova una spettacolare sforbiciata, ma il tiro è centrale e così Malandrino riesce a respingerla, sul successivo Corner, Carioto non inquadra la porta per questione di centimetri. Il Paternò è partito a mille, ed al 7′ passa. Fallo laterale lunghissimo di Privitera, insomma una sorta di corner, la palla filtra in mezzo all’area, dove Daniele Scapellato è lesto ad intercettarla ed a ribadirla in gol. Il Rosolini è tramortito e poco dopo subisce il bis. E’ l’11’ quando Carioto induce Lopez all’errore, lo stesso attaccante rossazzurro raggiunge con caparbietà il pallone, lo mette al centro per Scapellato, il quale potrebbe tirare, ed invece serve il liberissimo Privitera, che lascia partire una bordata, che tocca la parte interna della traversa e s’insacca! E’ il tripudio allo stadio, la musica accompagna le azioni dei paternesi, che al 18′ sfiorano il tris. E’ ancora Scapellato a provarci al volo, ma questa volta, Malandrino è attento. Lo stesso giovane portiere siracusano al 26′ compie una prodezza, quando riesce con reattività a respingere in corner il gran tiro di Carioto. Al 27′ arriva anche il tris, quando il corner di Privitera viene ribadito in gol di testa da Raimondi, ma l’arbitro annulla per un inesistente fallo dello stesso difensore, il quale salta senza aver toccato nessuno. Misteri del mondo arbitrale, che si ripetono poco dopo, quando Passewe in velocità supera Monaco, Malandrino in disperata uscita lo ferma fuori area, ma invece di arrivare l’espulsione, se la cava con il giallo. Al 35′ si vede il Rosolini con un colpo di testa del neo acquisto Franzini, ma Ferla para a terra. Al 43′ arriva il tris! Azione da playstation, con Passewe che entra in area e trova La Piana, il quale a tu per tu con Malandrino non sbaglia. Nella ripresa, l’entusiasmo continua, quando al 47′ arriva immediatamente il poker. Solito fallo laterale di Privitera, il neo acquisto e neo entrato Baglione, si fa trovare al posto giusto, nel momento giusto e per Malandrino non c’è scampo. A questo punto, il risultato è ampiamente acquisito, i ritmi dei rossazzurri giustamente calano, cerca di crescere il Rosolini, ma Agudiak al 56′ trova un grande Ferla sulla sua strada, mentre al 68′ la punizione di Di Dio, è salvata dall’estremo difensore paternese con un balzo felino. Insomma il Rosolini non sfonda, il Paternò tiene, l’arbitro fischia e il Paternò si laurea meritatamente “Campione d’Inverno”!

INTERVISTE

Negli spogliatoi il primo ad intervenire è l’Ad Franco Di Perna, il quale ringrazia il pubblico: “Grande giornata di sport, oggi allo stadio con il Paternò che ha disputato una bella partita. Ci tengo a ringraziare tutto il pubblico presente, perchè l’atmosfera che si respirava questo pomeriggio era davvero di ben altre categorie”. E’ quindi il turno del Direttore Generale Graziano Strano: “Oggi abbiamo dato una risposta a tutti, anche a quelli che dicevano che il Paternò non aveva ancora affrontato le migliori. Mi pare che il girone d’andata è finito, abbiamo affrontato a tutti e i risultati parlano chiaro: il Paternò è campione d’Inverno! Di certo, adesso nel ritorno comincia tutto un’altro campionato, ma noi sappiamo cosa ci attende”. Belle parole anche per Daniele Scapellato: “Sono felice per il gol, che dedico a mio fratello Fabrizio, al quale dico che lo aspettiamo a braccia aperte dopo l’operazione. E’ bello giocare e vincere qui, figuriamoci far gol, peraltro il secondo di fila. Adesso però non molliamo di un centimetro e ci concentriamo per il ritorno”. Santo Privitera autore del gol e migliore in campo ci tiene tanto alla maglia del Paternò: “Sono felice che a Paternò mi stimino tanto, ho fortemente voluto venire qui e dimostrare tutto il mio valore, per cui sono onorato della considerazione che hanno su di me. Sono contento che oggi mi abbiate valutato come il migliore in campo, io do sempre il massimo in campo e per il Paternò farò di tutto pur di raggiungere l’obiettivo”. Conclude per il Paternò mister Gaetano Catalano: “Sono contento, perchè abbiamo messo in pratica quello che studiamo in allenamento. Nel primo tempo ho visto davvero delle belle cose, poi è normale, forse fisiologico che a risultato acquisito, abbiamo cominciato a gestire il risultato. Credo che la mia squadra sia cresciuta e lo stia facendo di partita in partita, ecco perchè con l’umiltà che ci contraddistingue, sono fiducioso, ma affrontiamo gli impegni di volta in volta, con la consapevolezza che il ritorno sarà totalmente diverso, ecco per cui dovremmo stare attenti e concentrati”. Sentiamo quindi anche il presidente del Rosolini Pietro Errante il quale dichiara: “Non è sicuramente una bella giornata per essere intervistati, comunque, non pensavo assolutamente di venire qui e vincere la partita, ma quanto meno di non perdere in questo modo. Abbiamo sbagliato approccio e il Paternò, che è una corazzata ci ha punito. Peraltro, sono pienamente convinto, che il Paternò assieme al Palazzolo sono le squadre più forti in assoluto. Noi ce la giocheremo con tutti, mercoledì penseremo alla Coppa”. In conclusione mister Orazio Trombatore: “Sono davvero incavolato, perchè tutto quello che avevamo preparato in settimana non l’abbiamo fatto. Merito al Paternò e alla classifica che ha, vuol dire che noi, non siamo pronti a stare in questo posizioni di classifica, peraltro abbiamo sbagliato approccio e quando prendi due gol di piede su rimessa laterale, vuol dire che non c’eravamo proprio”.

TABELLINO

PATERNO’ – ROSOLINI 4-0

PATERNO’: Ferla G. 7.5, Coniglione 7, Santapaola 7, Privitera 8.5, Raimondi 7, Bontempo 7, Passewe 7 (85′ Cocuzza s.v.), Truglio 7 (59′ Godino 7), Carioto 7 (59′ Cortese 7), La Piana 8 (78′ Marino s.v.), Scapellato D. 8 (39′ Baglione 7). A disposizione: Cantarero, Cavallaro, Celia, Rosalia. All.: Gaetano Catalano 8.

ROSOLINI: Malandrino 6.5, Giuffrida 5 (46′ Ferla F.5.5), Mannino 5, Monaco 5, Messina 5, Lopez Petruzzi 5, Barbaro 5 (46′ Castro 6), Cavarra 5.5 (69′ Bellavita 5), Agudiak 6, Di Dio 6, Franzino 5.5 (90′ Costanzo s.v.). A disposizione: Ruffino, Iacono, Lazzaro, Tiralongo. All.: Orazio Trombatore 5.5.

ARBITRO: Paolo Di Carlo di Pescara 6. Assistenti: Giuseppe Torre di Barcellona Pozzo di Gotto (ME) 6 – Gerardo Calandra Sebastianella di Messina 6.

RETI: 7′ Scapellato D., 11′ Privitera, 43′ La Piana, 47′ Baglione.

Assist: Privitera (1°/P), Scapellato D. (2°/P), Passewe (3°/P), Privitera (4°/P).

NOTE: Oltre 1500 spettatori presenti, pomeriggio mite e sereno. Ammoniti: Bontempo, Cocuzza e un dirigente presente in panchina per il Paternò, Malandrino, Messina, Cavarra e Castro per il Rosolini. Angoli: 5-4 per il Paternò. Recuperi: pt 2′, st 4′.

LA FOTOGALLERY

Il cielo è Rosso e Azzurro sul Paternò (© Foto Anicito)
Le giovanili prima dell’inizio della partita (© Foto Anicito)
L’ingresso in campo (© Foto Anicito)
La coreografia della Curva Sud (© Foto Anicito)
L’arbitro con sullo sfondo i tifosi della tribuna B (© Foto Anicito)
Capitan Pino Truglio in azione (© Foto Anicito)
Daniele Scapellato porta in vantaggio il Paternò (© Foto Anicito)
Scapellato ringrazia (© Foto Anicito)
Il gol di Santo Privitera (© Foto Anicito)
Privitera festeggiato dai compagni (© Foto Anicito)
Parata di Malandrino su Scapellato (© Foto Anicito)
Il gol ingiustamente annullato a Raimondi (© Foto Anicito)
Gabriele Ferla para su Franzino (© Foto Anicito)
La sequenza del gol di Calogero La Piana 1 (© Foto Anicito)
La sequenza del gol di Calogero La Piana 2 (© Foto Anicito)
La sequenza del gol di Calogero La Piana 3 (© Foto Anicito)
La sequenza del gol di Baglione 1 (© Foto Anicito)
La sequenza del gol di Baglione 2 (© Foto Anicito)
Il neo acquisto e autore del 4° gol, Sandro Baglione (© Foto Anicito)
Davide Carioto in azione (© Foto Anicito)
I due super under Santapaola e Coniglione (© Foto Anicito)
Mazzamuto e Di Perna, rispettivamente Presidente e Ad del Paternò (© Foto Anicito)
Tags
Mostra gli altri

Vincenzo Anicito

Esteta, curioso, intrigante, riflessivo, odia gli stereotipi, ama Paternò e il Paternò calcio, il paesaggio al tramonto, il mare d'estate dopo le 19:00 e dormire con il rumore della pioggia

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: