NewsPaternò

L’Atelier Solidale, iniziativa di grande impatto benefico

Paternò ha una nuova realtà, si chiama Atelier Solidale, ed è frutto della collaborazione di tante associazioni che hanno aderito alla raccolta fondi “Natale Bambino”, promossa ogni anno dall’associazione culturale Zona Franca. Il taglio del nastro è fissato per sabato 23 novembre alle 10,30, nei locali ubicati in Parco del Sole, 5 (adiacenti agli uffici della Polizia Municipale).

L’ “Atelier solidale Città di Paternò” è un luogo in cui sarà possibile raccogliere indumenti in buono stato per poi distribuirli alle famiglie indigenti. Il servizio sarà gestito, gratuitamente e in modo permanente, dai volontari messi a disposizione dalle associazioni aderenti all’iniziativa e sarà in collaborazione con i Servizi Sociali.
<< Lo scopo di Natale Bambino – ricorda Francesca Coluccio, presidente dell’associazione Zona Franca- è abbattere le diversità, di qualsiasi genere. Lo abbiamo fatto con il parco inclusivo “Il Giardino del Sorriso” nel quale i bambini con difficoltà motoria hanno adesso la possibilità di giocare con gli altri; lo faremo con l’Atelier solidale, cercando di addolcire il senso di povertà, vestendola con un po’ di dignità”.
In Italia negli ultimi 10 anni sono stati realizzati tanti Atelier solidali ; la nascita di un Atelier solidale in un contesto deprivato da un punto di vista economico, ma anche sociale e culturale, come quello paternese, realizza lo sforzo dell’intera comunità di non lasciare indietro chi, per varie vicissitudini, vive un momento di difficoltà .
Nella realizzazione dell’Atelier Solidale, decisiva è stata la partecipazione e il coinvolgimento di tutta l’amministrazione guidata dal sindaco Nino Naso, che si è impegnato per la concessione in uso di un immobile comunale e ha seguito tutti gli step per la sua realizzazione, con l’intento di donare alla comunità un servizio importante.

Tags
Mostra gli altri

Vincenzo Anicito

Esteta, curioso, intrigante, riflessivo, odia gli stereotipi, ama Paternò e il Paternò calcio, il paesaggio al tramonto, il mare d'estate dopo le 19:00 e dormire con il rumore della pioggia

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: