Paternò SportSport

Il Paternò espugna Enna con un perentorio 3-0

Continua l’ascesa del Paternò, che ad Enna ha messo a segno la 3° vittoria consecutiva su 3 gare disputate in campionato (5 se mettiamo anche la Coppa Italia). La squadra di Pippo Strano, migliora di partita in partita, gioca un calcio pratico, cinico, autoritario, imponendo i propri ritmi e gestendo la gara a proprio piacimento. Di fronte l’Enna, una squadra che non merita assolutamente lo 0 in classifica, ma anzi ha tutti i requisiti per centrare una facile salvezza, per dire la propria in questo torneo, che comunque la vede come matricola. L’Enna avrà certamente tempo e spazio per recuperare e raggiungere buone posizioni in classifica, ma non è contro questo Paternò che i gialloverdi potevano fare punti, perchè il Paternò ha giocato da grande squadra, sembra una di quelle compagini che dettano legge in campo europeo, che riesce a fare la partita che vuole e come vuole, che segna, controlla, gestisce e colpisce per chiudere l’intesa… Insomma, la terza vittoria consecutiva arriva con grande consapevolezza, con orgoglio e la speranza che il Paternò è davvero sulla strada giusta. Andando alla cronaca del match: al 6′ Cocuzza serve Fabrizio Scapellato, l’esterno entra in area, tira, ma la conclusione è deviata in extremis in calcio d’angolo. E’ il 7′, quando sugli sviluppi di questo corner battuto dallo specialista Santo Privitera, Totò Cocuzza riesce con degli abili movimenti a liberarsi della marcatura per impattare perfettamente di testa e portare in vantaggio il Paternò! Grande gol per il migliore giocatore della squadra paternese! Al 13′ i rossazzurri ci riprovano, punizione di Privitera per Raimondi che da dietro sbuca con il solito vigore atletico, colpo di testa e palla che finisce fuori di un soffio. Il Paternò a questo punto controlla, gestisce e permette all’Enna di sfogarsi, senza però rischiare praticamente nulla. Al 27′ Caputa viene pescato dentro area, tenta la conclusione, ma il tiro finisce abbondantemente a lato. Al 42′ Paternò vicino al gol, quando Privitera batte un corner corto, Cano anticipa tutti, ma la palla viene sfiorata da un difensore e finisce in corner. Nel secondo tempo, l’Enna dimostra un calo fisico, mentre il Paternò colleziona azioni su azioni, peraltro i cambi sono azzeccati. Al 51′ però i rossazzurri rischiano nell’unica volta in cui commettono una leggera disattenzione con Coniglione, che invece di rinviare subito, perde palla, la sfera arriva a Provenzano che scaglia una bordata, su cui Ferla compie la prodezza, deviando in angolo. Al 58′ Cocuzza è fenomenale in dribbling, entra in area, quindi tenta il tiro, che sfiora il palo. Ancora Cocuzza al 61′ con un tiro a giro, ma la mira non è perfetta e l’Enna si salva. Al 72′ il solito Cocuzza serve Fabrizio Scapellato, tiro che Fazzi para, quindi un minuto dopo il portiere ennese salva su Raimondi. Al 77′ è show di Gabriel Santapaola sulla sinistra, dribbling consecutivi, quindi assist per Truglio, che tira di prima intenzione, Fazzi para, ma perde il pallone, ma con l’aiuto dell’erba alta e di un compagno riesce a salvarsi, propria sulla linea di porta. E’ il preludio del raddoppio! E l’80’ quando Cocuzza si trova sulla fascia destra, si libera della marcatura di un avversario con una pregevolezza, quindi entra in area, mette la palla al centro, che viene toccata da un difensore, ma giunge sui piedi di Angelo Strano, che lascia partire un tiro imprendibile per il portiere ennese. Ma altrettanto bella è la corsa con dedica allo zio Graziano Strano, presente in tribuna e alle prese con dei problemi di salute! Il Paternò gioca in scioltezza, l’Enna è in bambola dell’avversario e all’85’ capitola per la terza volta. Daniele Scapellato fugge sulla destra, tenta un primo passaggio dentro area, ma la palla viene rimpallata, riprende la sfera, e quindi dribbla l’avversario, quindi serve l’assist vincente per Truglio, che con rapidità mette la palla in gol. Anche qui, pregevole il ringraziamento con dedica di Truglio ai propri tifosi! ci sarebbe lo spazio per il poker con Cocuzza al 93′, ma al momento di scoccare il tiro vincente, l’attaccante viene contrastato da un difensore. Bella partita, ottima prestazione da parte di tutti, appunto di un gruppo che dimostra di avere tutto per fare bene!

Negli spogliatoi, il primo ad intervenire è il direttore generale Graziano Strano: “Purtroppo, giovedì dovrò essere operato per dei problemi che mi hanno riscontrato e quindi non sono potuto essere vicino alla squadra. Oggi però, non potevo mancare, sono troppo felice per la vittoria, oltre che per l’atteggiamento. Speriamo di continuare così”.

Gli fa eco il fratello, mister Pippo Strano: “Devo dire la verità, io temevo questa partita, e c’è stato un momento, in cui ero convinto che poteva anche scapparci la vittoria, dopo le tante occasioni avute e non concretizzate, ma evidentemente mi sbagliavo. O quanto meno, ho l’onore di allenare dei ragazzi eccezionali, che non sono solo dei giocatori, sono un gruppo di uomini veri e di atleti molto bravi, indipendentemente che siano giovani o senior. Il gol iniziale ci ha permesso di impostare la gara in un certo modo, potevamo e dovevamo chiuderla prima, ma di fronte avevamo una signora squadra, a cui auguro di riprendersi, perchè ci sono tutte le buone intenzioni per cominciare a fare punti. Nel secondo tempo, abbiamo aumentato i ritmi, l’Enna invece è un pò calato e con i cambi di uomini e di modulo, abbiamo poi avuto la possibilità di mettere fine alla contesa e di incamerare questi preziosi 3 punti. Cocuzza eccezionale? Non scopriamo l’acqua calda, si tratta di un grande giocatore, ma anche i ragazzi hanno ben interpretato i match”.

TABELLINO:

ENNA – PATERNO’ 0-3

ENNA: Fazzi 6, Tourè 5.5, Russo F. 5, Zumbo 6.5, Russo M. 5.5, Lombardo 5.5, Caputa 5, Baglione 6 (63′ Buscemi 5), Provenzano 6, Soubai 5.5 (66′ Lentini 5.5), Amore 5.5 (78′ Pignatta 6). A disposizione: Patrinicola, Khalfouni, Spartano, Tinebra, Zodda. All.: Nicola Cosimano 6.

PATERNO’: Ferla 7, Coniglione 6.5 (88′ Nania s.v.), Santapaola 7, Privitera 7, Raimondi 7 (87′ Marino s.v.), Bontempo 7, Scapellato F. 7.5 (80′ Godino 6.5), Truglio 8, Cano 6.5 (60′ Scapellato D. 7), Cocuzza 8, La Piana 6.5 (68′ Strano A. 7). A disposizione: Cantarero, Cavallaro, De Marco, Carioto. All.: Pippo Strano 8.

ARBITRO: Angelo Gulisano di Acireale (CT) 6.5. Assistenti: Pietro Fardella 6.5 e Umberto Manfredi Matera di Palermo 6.5.

RETI: 7′ Cocuzza, 80′ Strano A., 85′ Truglio.

NOTE: 500 spettatori presenti, di cui almeno 100 provenienti da Paternò. Ammoniti: Soubai per l’Enna, Cocuzza, Privitera e Coniglione per il Paternò. Angoli: 6-6. Recuperi: pt 1′, st 4′.

LA FOTOGALLERY:

La squadra schierata prima del match (© Foto Anicito)
Truglio e Zumbo, rispettivi capitani con la terna arbitrale (© Foto Anicito)
Totò Cocuzza, migliore in campo insieme a Pino Truglio (© Foto Anicito)
Calogero La Piana in azione (© Foto Anicito)
Totò Cocuzza impatta perfettamente di testa e porta in vantaggio il Paternò (© Foto Anicito)
Santo “Medel” Privitera controlla di tacco (© Foto Anicito)
Respinta del sempre attento Gabriele Ferla (© Foto Anicito)
L’ottimo Fabrizio Scapellato in azione (© Foto Anicito)
Stacco imperioso di Fabrizio Bontempo (© Foto Anicito)
La palla scagliata da Angelo Strano finisce in gol (© Foto Anicito)
E’ festa per Strano, dopo la dedica allo zio Graziano (© Foto Anicito)
Truglio ha appena calciato il pallone del 3-0! (© Foto Anicito)
Esultanza di Pino Truglio (© Foto Anicito)
Volti felici in panchina (© Foto Anicito)
Santapaola e Coniglione (© Foto Anicito)
Mister Pippo Strano, semplicemente eccezionale (© Foto Anicito)
Graziano Strano assieme al nipote Angelo festeggiato a fine gara (© Foto Anicito)
E’ festa dopo il magnifico risultato (© Foto Anicito)
Tags
Mostra gli altri

Vincenzo Anicito

Esteta, curioso, intrigante, riflessivo, odia gli stereotipi, ama Paternò e il Paternò calcio, il paesaggio al tramonto, il mare d'estate dopo le 19:00 e dormire con il rumore della pioggia

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: