Paternò SportSport

Il Paternò ha scelto: Gaetano Mirto è il nuovo allenatore.

Habemus Papam, anzi habemus Mirtus! Perché è proprio Gaetano Mirto il nuovo allenatore del Paternò, dopo le dimissioni a sorpresa di Pidatella. Mirto, considerato tra i tecnici più vincenti del panorama calcistico siciliano, ha nel suo curriculum il raggiungimento di diversi successi, ovunque abbia allenato. Ma torniamo a Pidatella, perché ha lasciato Paternò? Alcune indiscrezioni ci hanno fatto sapere che il rapporto con la dirigenza non era così florido come si pensava, a questo si aggiunge, una probabile e opposta veduta di pensiero col direttore Strianese, ma la vera goccia che ha fatto traboccare il vaso è legata alla mancata riconferma di Rosario Miraglia, considerato un fedelissimo di Pidatella. Ma sono soltanto indiscrezioni, per cui al momento è importante guardare avanti e l’addio di Pidatella, al quale auguriamo sempre un avvenire radioso, perché parliamo di una persona seria e perbene, è stato sopperito con Gaetano Mirto. Ma chi è Mirto? Classe ’69, nativo di Randazzo, ex centrocampista, allenatore professionista Uefa A, ha allenato in passato il Castiglione di Sicilia (2004-2009), in quattro anni è stato artefice di ben tre salti di categoria, dalla Prima Categoria alla Promozione, categoria nella quale ottenne poi la salvezza ai play-out, prima di centrare altre due promozioni: prima quella in Eccellenza, poi quella in serie D. In Eccellenza, alla guida del Castiglione, chiuse il girone d’an data con 14 vittorie ed un pareggio. Nel Castiglione dei miracoli, mister Mirto ha vinto il titolo regionale Juniores, oltre a disputare la finale regionale di Coppa Italia. Da Castiglione si trasferisce nella vicina Giarre, qui rimane per due stagioni 2010-11 e 2011-12, vince il campionato di Promozione e conquista un sesto posto in Eccellenza. Nella stagione 2012-13 la breve parentesi nel Due Torri, esonerato dopo dieci giornate con i pirainesi in quinta posizione. Ecco Leonforte, anche qui la fama di vincente non si smentisce in quattro anni porta la squadra dalla Promozione alla Serie D. Quindi poi esperienze a Taormina e nuovamente Giarre. La scommessa Paternò per Mirto è oggi il miglior banco di prova possibile, anche perché per lui sarà la prima volta non solo nella panchina rossazzurra, ma a contatto con una nobile decaduta, che ha tanta voglia di tornare nel calcio che conta, in un ambiente caldissimo. Infine oggi alle 17:00, appuntamento a Belpasso per il primo allenamento stagionale. In bocca lupo mister e Forza Paternò!

Tags
Mostra gli altri

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: