NewsPaternò SportSport

Il Paternò batte la Vibonese con un gol di Ankovic

E’ una vittoria che porta la firma dell’attaccante croato Luka Ankovic, il quale al 65′ trasforma di testa un perfetto cross, operato dal compagno di reparto Piciollo, ma la vittoria del Paternò non è frutto degli episodi, bensì di una gara ben giocata da tutto l’organico, che ha voluto fortemente questi 3 punti. E’ un ritorno al successo che mancava da 4 oltre mesi per i rossazzurri, i quali hanno vissuto un momento di grande incertezze e tanti cambiamenti, ma che adesso con Giovanni Campanella in panchina, stanno pian piano ritrovando la quadratura del cerchio. La salvezza diretta è ancora distante, mentre i playout a 1 punto, ma se i ragazzi giocheranno con questo spirito, c’è molto di cui ben sperare. Positiva la prova di tutti coloro solo scesi in campo, confortante quella difesa e del portiere Mittica, così come quella degli esterni e del centrocampo, ma è l’attacco che finalmente ha dato ottime impressioni con i già citati Ankovic e Piciollo e l’ottimo Aquino, autore di una buona prestazione. Insomma, i timidi segnali che avevamo ravvisato nelle scorse partite, stanno dando i primi frutti, domenica ci sarà lo spettacolo del “Massimino” contro il Catania in un match dal risultato scontato, ma mai dare limiti alla provvidenza. Per il momento godiamoci questi 3 punti, poi domenica si vedrà…

CRONACA:

Parte fortissimo il Paternò che già al 2′ ha l’occasionissima per portarsi in vantaggio, Aquino infatti si presenta davanti a Mengoni, prova il rasoterra, ma il portiere respinge, riprende la palla lo stesso Aquino che calcia nuovamente in porta, ma non inquadra lo specchio. Ancora rossazzurri pericolosi con Piciollo che all’8′ prova il gran tiro, ma Mengoni respinge. Paternò sfortunato al 10′ Ankovic vince un contrasto, si trova da solo in area, tenta la botta, ma incredibilmente colpisce il palo! Si arriva dunque al 42′ con Aquino che serve Piciollo, tiro angolato che Mengoni spedisce in corner. Si ricomincia nel secondo tempo con il Paternò che reclama un calcio di rigore, apparso abbastanza netto, per una respinta in area con un braccio sul tiro di Piciollo, ma l’arbitro non se la sente di concedere la massima punizione. E’ quindi la Vibonese che si vede nell’unica sfuriata offensiva degli ospiti, con Balla che serve Samakè, ma il tiro è parato a terra dall’ottimo Mittica. Al 61′ ancora pericolosissimo il Paternò con Piciollo che mette al centro una bella palla, la sfera viene deviata, quindi la riprende D’Amore che calcia a botta sicura, ma sulla linea di porta Bonnin riesce a salvare l’insidia. Gol che arriva al 65′ quando Piciollo lavora un buon pallone sulla sinistra, quindi effettua un gran bel cross al centro per Ankovic, che di testa azzecca l’angolino, dove Mengoni non può arrivare. Ed è grande festa a Biancavilla, per un gol meritatissimo. Il Paternò a questo punto tenta più volte la via del raddoppio, ma l’imprecisione e le parate di Mengoni permettono alla Vibonese di non capitolare ulteriormente, mentre i calabresi non impensieriscono Mittica in nessuna occasione.

CONSIDERAZIONI:

Da quando tempo diciamo che se il Paternò avesse giocato a Biancavilla avrebbe vinto? La riprova l’abbiamo avuta nel campo. La squadra ha giocato una grande partita, interpretando al meglio, tutto quello che provano e riprovano in settimana, proprio in questo campo, che non ha nulla a che vedere con l’attuale “Campo di patate” del “Falcone-Borsellino”, il quale è sicuramente stato alla base di tante mancate vittorie per il Paternò!

TABELLINO:

PATERNO’ – VIBONESE 1-0

PATERNO’: Mittica 7, Asero 7, De Vivo 6.5, Cozza 6.5, Guarnera A. 6.5, Bontempo 7, Aquino 7 (87′ Fichera s.v.), D’Amore 6.5, Ankovic 7.5, Dembele 6 (58′ Saverino 6.5), Piciollo 7.5 (92′ Morasca s.v.). A disposizione: Coriolano, Santapaola, Diakhatè, Bamba, Traorè, Messina. All.: Giovanni Campanella 7.5.

VIBONESE: Mengoni 7, Amabile 6 (67′ Hernaiz 6), Nallo 5.5, Samakè 5.5 (58′ Szymanowsky 5.5), Balla 5, Bonnin 6.5, Sperandeo 6, Tazza 6, Palazzo 5.5 (58′ Albisetti 5.5), Anzelmo 6, Scafetta 5.5 (87′ Politi s.v.). A disposizione: Rendic, Caicedo, Ruggiero, La Torre, Giammarinaro. All.: Giacomo Modica 5.

ARBITRO: Domenico Mallardi di Bari 5.5. Assistenti: Luca Marucci di Rossano (CS) 6 e Giuseppe Fanara di Cosenza 6.

RETE: 65′ Luka Ankovic.

NOTE: Partita giocata a Biancavilla per l’indisponibilità del terreno di gioco del “Falcone-Borsellino”. Ammoniti: Anzelmo, Amabile e Samakè per la Vibonese, De Vivo per il Paternò. Angoli: 7-3 per il Paternò. Recuperi: pt’ 0, st 4′.

PAGELLE:

Mittica 7: E’ sempre tra i più attenti e per questo Paternò è sicuramente una grande risorsa su cui fondare la salvezza!

Asero 7: Quando parte palla al piede diventa imprendibile, in più gioca con grande generosità e voglia di far bene.

De Vivo 6.5: All’esordio assoluto, gioca una buona partita, attento, pulito e sempre pronto nella giocata e negli interventi. Bravo!

Cozza 6.5: Finalmente! E’ da tempo che speravamo di rivedere il miglior Cozza e diciamo che oggi abbiamo decisamente visto sprazzi della sua classe, ma ancora non basta.

Guarnera A. 6.5: Sostituiva Dama e lo ha fatto con grande precisione e senso di responsabilità, giocando una buona partita.

Bontempo 7: E’ sempre il migliore o tra i migliori, in più oggi ha bloccato un armadio a 4 ante come Samakè, non facendogli toccare praticamente palla. L’urlo finale del capitano a fine partita, vale da solo il prezzo del biglietto.

Aquino 7: Autore di una bellissima prestazione, sfortunato nell’occasione avuta, da esterno alto rende tantissimo, perchè riesce a saltare l’uomo con facilità. Dall’87’ Fichera s.v.: Troppo poco in campo.

D’Amore 6.5: Questo ragazzo ci piace sempre di più, perchè ha portato tanto equilibrio a centrocampo e buona qualità.

Ankovic 7.5: Il Paternò ha trovato il suo bomber? Sì, decisamente sì ed oggi l’ha dimostrato giocando una gran partita. Un gol, un palo e tanta voglia di mettersi in luce.

Dembele 6: Ha cercato di destreggiarsi in un ruolo non suo, ma tutto sommato non è dispiaciuto. Dal 58′ Saverino 6.5: Conosciamo le sue qualità e confermiamo che quando vuole, riesce a fare la differenza.

Piciollo 7.5: Oggi ha messo in campo tutta la sua classe e possiamo ben dire che da esterno riesce a fare davvero grandi cose. Mette ad Ankovic una gran palla per il gol, ma gioca una partita eccezionale nel complesso. Dal 92′ Morasca s.v.: Esordio e qualche minuto in campo.

Mister Giovanni Campanella 7.5: Partita preparata molto bene, giocata ed amministrata con sagacia. Il Paternò è imboccando la via tracciata da Campanella che può sperare nella salvezza.

INTERVISTE:

LA FOTOGALLERY DI TURI ANICITO:

Tags

Vincenzo Anicito

Esteta, curioso, intrigante, riflessivo, odia gli stereotipi, ama Paternò e il Paternò calcio, il paesaggio al tramonto, il mare d'estate dopo le 19:00 e dormire con il rumore della pioggia

Related Articles

Check Also

Close
Close