NewsPaternò

Domani alle 10:00 il percorso medievale con l’Archeoclub e visita alle chiese aperte

Si svolgerà a Paternò, domenica 8 maggio, l’inaugurazione del primo percorso Ecomuseale, L’evento rientra tra le attività della rete dell’Ecomuseo del Simeto.

L’Archeoclub Italia sez. Paternò guiderà̀ la passeggiata, nel corso della quale si riscopriranno i quartieri storici della Collina di Paternò, le sue stradine, storie, leggende, affacci paesaggistici sull’Etna e sulla valle del Simeto.

Un’occasione unica per visitare i luoghi della cristianità̀ spesso chiusi al pubblico, ma aperti proprio domenica 8 maggio grazie alla concomitanza della giornata nazionale Archeoclub “Chiese aperte 2022” in collaborazione con la Parrocchia S.M. dell’Alto.

L’itinerario comunitario nasce nella cornice dell’Ecomuseo del Simeto e risponde alla richiesta di tutela attiva e valorizzazione dell’area storica di Paternò, del tessuto urbano e sociale e della cultura materiale e immateriale di una comunità̀.

Il percorso presentato nel corso dell’assemblea pubblica con i partner istituzionali dell’Ecomuseo, tenutasi a Villa delle Favare (Biancavilla) il 9 dicembre 2021, viene cosí visitato e narrato per la prima volta in occasione della giornata “Chiese Aperte 2022”.

La visita guidata, avrà̀ inizio alle ore 10:00 presso il Museo Civico “Gaetano Savasta” sito in via Filippo Corridoni (zona S. Antonio / Santa Caterina) e proseguirà̀ salendo per il quartiere dell’Idria con la trecentesca Torre dei Falconieri, poi dal “Chianu” Spina su fino alla Porta del Borgo ai piedi della Scalinata Settecentesca.

Da lì si raggiungerà̀ la chiesa Madre e gli altri siti medievali della Collina, tra cui il più̀ noto: il Castello Normanno. Infine, si scenderà verso la chiesa di Santa Maria della valle di Josafat (nota come la Gancia) e il quartiere circostante, per poi recarsi nell’adiacente contrada San Marco presso l’omonima chiesetta del XII secolo, ove si concluderà̀ l’itinerario.

Oltre a questo percorso sarà possibile visitare anche diverse chiese della città nell’iniziative chiese aperte.

Vincenzo Anicito

Esteta, curioso, intrigante, riflessivo, odia gli stereotipi, ama Paternò e il Paternò calcio, il paesaggio al tramonto, il mare d'estate dopo le 19:00 e dormire con il rumore della pioggia

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: