AltroNewsPaternò SportSport

Un Paternò sottotono perde a S. Agata… ma anche l’arbitro ci ha messo del suo…

Partiamo subito dal fare una dovuta considerazione: non era il solito Paternò, non era la squadra che abbiamo ammirato e decantato in queste prime 15 giornate, il motivo? Non lo sappiamo, ma l’impresione che abbiamo avuto, è che il Paternò sceso oggi al “Fresina” non era tranquillo, ma ha giocato in maniera nervosa e senza quella spensieratezza che ne ha contraddistinto questo percorso. Ne è derivata una partita strana, in cui il S. Agata ha attaccato, ma senza incidere, mentre il Paternò non ha colpito come sa fare. Crediamo a questo punto che si tratti di un’incidente di percorso e che Torrisi saprà far riprendere il cammino ai propri ragazzi, ma di certo c’è da capire cos è successo e porre i dovuti accorgimenti, perchè il Paternò che conosciamo, oggi avrebbe vinto a mani bassi ed invece, inspiegabilmente non l’ha fatto, anzi ha perso. Onore comunque al S. Agata per la grinta messa in questo incontro, la panchina di Giampà è salva. Per il resto, è anche opportuno fare un’altra considerazione, oggi il risultato più giusto sarebbe stato il pareggio, ma un arbitro scadente ed in malafede, non ha concesso ben due rigori al Paternò, tra cui l’ultimo al 94′, con un fallo di mani di un difensore santagatese, a dir poco evidente. Ma non è il caso di arrancare scuse, ma solo di riprendere il cammino, e Torrisi saprà come riuscirci.

CRONACA:

Parte bene il Paternò ed al 2′ prova ad inserirsi in area con il nuovo arrivato Puglisi, ma il tiro viene respinto. Al 7′ sugli sviluppi di una punizione battuto da Catalano per il S. Agata, si accende una mischia in area, che vede il tiro di gallo, respinto dalla difesa rossazzurra. Al 15′ Cicirello riceve palla dentro area, prova il dribbling, tira, ma la conclusione finisce alta. Al 21′ Rizzo prova la percussione in area, tenta il cross per Cangemi, ma Cannizzaro lo anticipa. Al 25′ Camara, per Basualdo, palla a Rizzo che tira a giro, ma Cannizzaro para. Al 29′ il Paternò reclama un rigore per un tocco di mano su cross di Foderaro (netto, così come mostriamo nelle immagini) l’arbitro lascia continuare, sullo sviluppo dell’azione, Camara va in dribbling, tira, ma la conclusione è fuori. Al 39′ è Foderaro a girarsi dentro l’area, prova la conclusione, ma la palla finisce di poco alto sulla traversa, sul successivo contropiede, è invece Catalano a provare il tiro dalla distanza, ma Latella controlla la sfera che finisce alta. Al 44′ occasionissima per il Paternò. Basualdo lancia Foderaro, controllo e tiro, su cui Cannizzaro compie il miracolo, togliendo la palla dalla porta. Nel secondo tempo l 53′ Catalano ci prova direttamente da calcio di punizione, ma Latella respinge in corner. Al 59′ contropiede del S. Agata, Cicirello serve Catalano, tiro a botta sicuro, su cui Latella riesce a compiere la deviazione in angolo. Al 63′ Basualdo per Camara, palla per Rizzo, che a pochi passi dalla porta, non riesce a deviare la palla in porta. Al 66′ tiro di Rizzo da fuori area, Cannizzaro para. La 72′ Calafiore si trova una ghiotta palla in area, servito da Cicirello,tira a botta sicura, ma Latella para. Al 75′ il S.Agata si porta in vantaggio, corner di Catalano verso Alagna, che di testa trova l’inzuccata per battere Latella. Padroni di casa che sfiorano il bis, quando la punizione di Catalano, viene respinta da Latella, la palla sbatte sulla traversa, quindi la sfera viene ripresa dal portiere rossazzurro. Al 94′ sul tiro di Cangemi, la difesa del S. Agata respinge con un difensore che fa una vera e propria “parata”, ma l’arbitro incredibilmente l’arbitro fa proseguire, negando così l’occasione del pari al Paternò.

TABELLINO:

S. AGATA – PATERNO’ 1-0

S. AGATA: Cannizzaro 7, Capone 6, Brugaletta 6, Gallo 6, Nemia 6.5, Favo 6.5, Calafiore 6.5, Brugnano 6, Alagna 7 (82′ Cipolla s.v.), Catalano 7, Cicirello 6 (87′ Bongiovanni s.v.). A disposizione: Fernandez, Giuliano, Sannia, Siracusa, Pascali, Ficarra, Nuzzo. All.: Domenico Giampà 6.

PATERNO’: Latella 7, Dama 6(89′ Puglisi M. s.v.), Mangiameli 6.5, Basualdo 6(84′ Castagna s.v.) Scoppetta 6.5 (89′ Mustacciolo s.v.), Bontempo 7, Puglisi S. 6.5 (70′ Palermo 5.5) Cangemi 6, Foderaro 6.5, Rizzo 6, Camara 6 (76′ Mascari s.v.). A disposizione: Tripoli, Guarnera,Zappalà, D’Anca. All.: Alfio Torrisi (squalificato) in panchina Cirino Massimino 6.5.

ARBITRO: Guido Iacopetti di Pistoia 4. Assistenti: Pietro Bennici (AG) 5 e Manfredi Canale (PA) 5.

RETI: 75′ Alagna.

NOTE: Pomeriggio soleggiato, 600 spettatori circa, di cui almeno 70 provenienti da Paternò. Ammoniti: Calafiore per il S. Agata. Dama e Basualdo per il Paternò. Angoli: 6-1. Recuperi: pt 1′, st 5′.

PAGELLE:

Latella 7: Si è fatto trovare sempre pronto, non ha nessuna colpo per il gol.

Dama 6: Non era il solito ed ha sofferto l’essere un ex. Dal 89′ Puglisi M. s.v.: Entra nel finale.

Mangiameli 6.5: Ha ben giocato nonostante avesse come rivale un brutto cliente come Cicirello.

Basualdo 6: Ha cercato di fare l massimo, ma è stato imbrigliato dai centrocampisti locali.

Dall’84’ Castagna s.v.: Troppo poco in campo.

Scoppetta 6.5: Ha dato il massimo, peccato per il gol subito. Dall’89’ Mustacciolo s.v.: Troppo poco in campo per essere giudicato.

Bontempo 7: Gioca sempre grandi partite e poi da ex da sempre il massimo.

Puglisi S. 6.5: E’ una piacevole sorpresa, complimenti. Dal 70′ Palermo 5.5: Non è stato il solito, male l’approccio.

Cangemi 6: Anche lui non ha brillato.

Foderaro 6.5: E’ sempre tra i più positivi, ma oggi ha inciso di meno.

Rizzo 6: Quando lui non gira, la squadra non brilla.

Camara 6: Servito poco, abbiamo visto solo qualche spazzo delle sue qualità Dal 76′ Mascari s.v.: Buon rientro dopo la squalifica.

Mister Torrisi 6.5: Deve necessariamente capire dove è stato il problema di oggi, ma sappiamo che lui ci riuscirà!

INTERVISTE:

LA FOTOGALLERY DI TURI ANICITO:

La squadra che ha giocato a S. Agata (© Foto Anicito)
Il duello tra Mangiameli e Cicirello (© Foto Anicito)
Il 1° rigore non concesso, nonostante il netto fallo di mano
Miracolo di Cannizzaro su Foderaro (© Foto Anicito)
Il gol di Alagna in mischia (© Foto Anicito)
I giocatori ringraziano i tifosi giunti a S. Agata (© Foto Anicito)
Tags

Vincenzo Anicito

Esteta, curioso, intrigante, riflessivo, odia gli stereotipi, ama Paternò e il Paternò calcio, il paesaggio al tramonto, il mare d'estate dopo le 19:00 e dormire con il rumore della pioggia

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: