Paternò SportSport

Il Paternò strapazza l’Enna 4-0 e passa al turno successivo

Gran bella prestazione del Paternò, che sul campo di Biancavilla ha battuto l’Enna col risultato di 4-0. Una partita, il cui risultato non è mai stato messo in discussione e che arriva dopo la vittoria in trasferta per 2-0 a Enna. Questa volta, però, non ci sono scuse per nessuno, infatti la formazione gialloverde si è presentata con tutti i titolari, ed anzi col piglio di chi voleva ribaltare il punteggio dell’andata. Purtroppo per loro, però, non è stato così, il Paternò non è solo una squadra molto forte, ma è anche formata da un gruppo di giocatori che sanno quello che vogliono, il tutto supportato da un mister caparbio e deciso, nonchè da una società molto ben attrezzata. Il risultato è quindi una normale conseguenza del lavoro svolto dai rossazzurri in questo periodo di allenamenti, in attesa che domenica, anzi pardon sabato, inizi il campionato in quel di Mascalucia contro la San Pio. Come dicevamo, partita ben giocato e subita messa sui binari rossazzurri, in cui ancora una volta dobbiamo tessere le lodi di tutti i componenti della squadra paternese, con una certa attenzione nei confronti dei under Santapaola e Nania, che ci piacciono sempre di più, dei fratelli Scapellato che sono una forza della natura, la grinta di capitan Truglio, l’autorevolezza del “Pitbull – Medel” Santo Privitera, il dribbling fenomenale di Calogero La Piana, e via dicendo tutti gli altri da Ferla a Raimondi, passando per Carioto e per tutti quelli che sono entrati nella ripresa. Per la cronaca al 1′ Santapaola salta in area, crossa al centro, il portiere respinge e per poco Carioto non trova la palla del vantaggio. L’Enna si vede al 4′ quando un errore di Nania favorisce il tiro di Provenzano, la sfera però viene parata da Ferla. Al 10′ il Paternò si porta in vantaggio. Punizione di Privitera dalla destra, Raimondi si inserisce da dietro con la specialità della casa, il colpo di testa, trova il gol dell’1-0. Passano pochi minuti e al 15′ il Paternò raddoppia. Fabrizio Scapellato lavora un bel pallone a centrocampo, assist per Privitera, che da posizione angolato trova l’eurogol che batte l’incolpevole portiere ennese. Al 26′ i rossazzurri hanno la palla dell’ipotetico tris, quando La Piana crossa perfettamente per Carioto, colpo di testa indirizzato all’incrocio, su cui Fazi compie il miracolo, deviando in corner. C’è lo spazio pure per un gol dell’Enna, ma il guardalinee annulla per un fuorigioco molto evidente. Nella ripresa la musica non cambia al 54′ arriva il 3° gol. Fabrizio Scapellato fa tutto da solo, supera in dribbling due avversari, tenta il tiro, che trova una deviazione imparabile per il portiere. A questo punto i ritmi si alzano, la bandierina del fuorigioco si alza l’ennesima volta per l’Enna, mentre al 92′ il Paternò serve il poker. Santapaola è bravissimo a credere in una palla quasi persa, la riprende e la mette al centro, arriva il neo acquisto argentino Juan Martin Cano, che incredibilmente da pochi passi colpisce la traversa, la palla ricade in campo e qui è lesto Marino che con un balzo anticipa tutti e deposita la sfera in fondo al sacco. 4-0 e Paternò che passa il turni agevolmente, guardando con fiducia all’inizio del campionato.

A fine partita gli animi sono sereni e c’è molta soddisfazione in casa paternese. L’amministratore Delegato Franco Di Perna interviene ribadendo il suo pensiero: “Credo che abbiamo assistito ad una buona partita, in cui il risultato non è mai stato messo in discussione. La nostra società sta lavorando per fare le cose per bene e ridare soddisfazioni alla nostra gente, ma già la testa è al campionato e sabato ci aspetta una partita impegnativa a Mascalucia”. Gli fa eco il capitano Giuseppe Truglio: “L’Enna non era un avversario facile da affrontare, ma credo che abbiamo espresso un buon calcio. Sono molto felice di come stia girando la squadra, ma soprattutto vorrei ribadire che il nostro è un gruppo vero. Sabato a Mascalucia sarà battaglia, ma noi siamo consapevoli di quello che dobbiamo fare”. Infine conclude mister Strano: “Così come successo ad Enna non mi esalto per la prestazione, ma sono moderatamente soddisfatto perchè ho visto delle cose buone. La squadra è in crescita, prosegue il suo lavoro con i tempi giusti, nonostante ci alleniamo in un campo impraticabile. Adesso stacchiamo la spina per 1 giorno e poi da lunedì testa alla San Pio per il campionato”.

Ecco il Tabellino

PATERNO’ – ENNA 4-0

PATERNO’: Ferla 6.5, Nania 7, Santapaola 7.5, Privitera 7.5, Raimondi 7.5, Bontempo 7 (65′ Marino 7), Scapellato F. 7.5 (57′ Strano 6.5), Truglio 7 (85′ Cavallaro s.v.), Carioto 7, Scapellato D. 7 (75′ Cano 6.5), La Piana 7.5 (69′ Godino 7). A disposizione: Cantarero, De Marco, Cocuzza, Coniglione. All.: Pippo Strano 7.5.

ENNA: Fazi 6, Platania 5 (67′ Lentini 5.5), Russo F. 5.5, Zumbo 6, Russo M. 5, Lombardo 5, Caputa 5, Baglione 6 (85′ Tourè s.v.), Provenzano 5.5 (67′ Buscemi 5.5), Torcivia 5.5 (85′ Soubai s.v.), Khalfouni 5. A disposizione: Patrinicola, Tinebra, Amore, Camiolo, Maggio. All.: Nicola Cosimano 5.5.

ARBITRO: Vincenzo Carnemolla di Ragusa 5. Assistenti: Sorace 6.5, Sanfilippo 6.5.

RETI: 10′ Raimondi, 15′ Privitera, 54′ Scapellato D., 92′ Marino.

NOTE: Partita giocata a porte chiuse per la mancanza di agibilità dello stadio di Biancavilla. Espulsi il tecnico Cosimano e il suo vice per proteste per l’Enna. Ammoniti: Ferla, Truglio e La Piana per il Paternò, Russo M. e Lombardo per l’Enna. Angoli: 5-0 per il Paternò. Recuperi: pt 1′, st 3′.

LA FOTOGALLERY:

Il gol di Raimondi (© Foto Anicito)
Il bel gol di Privitera (© Foto Anicito)
Privitera festeggiato dai compagni
Bontempo sfiora il palo
Zumbo tra Privitera e Carioto (© Foto Anicito)
Santapaola in azione (© Foto Anicito)
La panchina del Paternò (© Foto Anicito)
Il gol di Fabrizio Scapellato (© Foto Anicito)
Fabrizio Bontempo tra i migliori (© Foto Anicito)
Il gol del 4-0 di Marino (© Foto Anicito)
Soddisfatti il presidente Mazzamuto e l’AD. Di Perna (© Foto Anicito)
Tags
Mostra gli altri

Vincenzo Anicito

Esteta, curioso, intrigante, riflessivo, odia gli stereotipi, ama Paternò e il Paternò calcio, il paesaggio al tramonto, il mare d'estate dopo le 19:00 e dormire con il rumore della pioggia

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: