NewsPaternò

Cosa mettere nell’indifferenziato?

Nei scorsi giorni in tanti hanno trovato il rifiuto indifferenziato non raccolto con tanto di bollino rosso di errato conferimento. Tra questi, molti si sono chiesti il motivo di tale provvedimento, insomma il perchè il rifiuto fino a qualche tempo fa andava bene, mentre adesso no? Semplice, attualmente la raccolta differenziata a Paternò non raggiunge il 50%, per i motivi che tutti conosciamo, ignoranza, maleducazione e sporcaccioni, ma è obiettivo dell’attuale giunta, arrivare quanto prima al 65%, ecco il motivo per è scattato il pugno di ferro contro chi non fa una buona differenziata. In pratica, basta poco per differenziare, ma è indispensabile che l’amministrazione faccia una buona pubblicità ed informi adeguatamente i propri cittadini su quello che si può o non si può gettare nell’indifferenziato, plastica, carta e organico. Tanto per fare un esempio, nell’INDIFFERENZIATO vanno: accendini, aghi, assorbenti, astucci trucchi, batuffoli e cotton fioc, bianchetto, bicchieri di plastica sporchi (con residui di cibo), bigiotteria, bomboniere (argento, porcellana, ecc), calze di nylon, candele, capelli, cards plastificate (bancomat), carta forno, carta oleata, carta per alimenti (affettati, etc.), cartoni della pizza sporchi, caschi per moto o bici, cassette audio, CD/DVD/BLu-RAy/VHS, Ceramiche varie, cerotti, chiavi, chiodi, ciabatte, capsule in plastica per caffè, colla stick, colori a olio, tempera, acrilici, copertine quaderni con anelli, cover di cellulare, creta, cristalleria, croste in cera (formaggi), cuscini, dischi in vinile, elastici, evidenziatori, fil di ferro, fiori finti, forbici, fotografie, garze, gomma da masticare, gomma per cancellare, gommapiuma, guanti in gomma, lamette a barba, lampadine, matite, mollette per bucato, mozziconi di sigarette, nastri per regali, nastro adesivo, negativi fotografici, occhiali da sole e vista, orologi, palloni da gioco, pannolini, pellicole fotografiche, peluches, pennarelli/pennelli, penne, pentole/padelle/tegami, pettine, piastre per zanzare, piatti in ceramica, piatti di plastica sporchi (con residui di cibo) pirex/pirofile/teglie, pongo, porcellana, portachiavi, posate di metallo, posate di plastica, preservativi, quadri, radiografie, rasoi usa e getta, righelli, sacchetti per aspirapolvere, salviettine umidificate, saponette, scarponi da sci, schedine lotto, enalotto, scontrini fiscali in carta termica, scope/scopino water, scotch, siringhe, spazzole – capelli/abiti/animali, spazzolino da denti, spugnette/stracci, tamponi per timbri, tappeti gommati, tappezzeria, vasi in genere, videocassette VHS, zanetti scuola e zerbini.

Tags
Mostra gli altri

Vincenzo Anicito

Esteta, curioso, intrigante, riflessivo, odia gli stereotipi, ama Paternò e il Paternò calcio, il paesaggio al tramonto, il mare d'estate dopo le 19:00 e dormire con il rumore della pioggia

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: