NewsPaternòPaternò SportSport

Caso Piscina comunale: La prossima settimana ci sarà il nuovo bando

La piscina comunale di Paternò “Giovanni Paolo II” è un piccolo gioiello incastonato in questa città, da quando è stata costruita ha costituito un polo d’attrazione, soprattutto perchè ha i requisiti, insieme a Caltanissetta, per svolgere gare di un certo livello. Sin da quando è avvenuto il taglio del nastro, l’impianto è stato gestito dalla FIN ed in particolare dal dipartimento Sicilia, la quale ha spesso e volentieri organizzato gare regionale ed accolto numerosi atleti e utenti all’interno della struttura. L’accordo di gestione scaduto nel 2015 andava però immediatamente rivisto, in quanto la Corte dei Conti ha imposto al Comune di non accettare più trattative private o proroghe di alcun genere, per cui è indispensabile per continuare a rendere efficiente l’impianto un bando, a cui potranno partecipare più enti o associazione, tenendo un particolare occhio di riguardo verso gli utenti paternesi, le scuole e le persone meno fortunate. Il sindaco Naso, nel corso di una conferenza stampa in cui erano presenti i membri della giunta Mannino, Pennisi e Calenduccia, ha voluto fare chiarezza su questa vicenda, perchè sono state dette molte inesattezze su questa problematica, prima fra tutti, una sorta di  diatriba tra la FIN e il Comune, che in verità non c’è mai stata. Infatti, come ha ribadito lo stesso Sindaco, è la Corte dei Conti a richiedere il bando, ma è anche la trasparenza che  impone un certo tipo di comportamento nei confronti dei cittadini. Un nodo cruciale di tutta la vicenda è infatti legato alle utenze, in quanto il Comune non solo paga un mutuo di circa 200000€ l’anno come proprietario dell’immobile, ma ne paga altrettanti per le utenze di luce, acqua e gas, nonostante non abbia la gestione. Nel bando, che lo stesso Sindaco ci ha confermato, sarà pubblicato la prossima settimana, le utenze saranno interamente a carico dell’ente gestore, in più una percentuale sulla retta delle utenze andrà all’ente comunale, mentre i residenti avranno una tariffa agevolato, così come gli studenti e i portatori di handicap. Al bando potranno partecipare tutte quelle associazioni o enti che avranno i requisiti richiesti, tra cui anche la FIN, la quale ha certamente un canale privilegiato, ma al primo posto, così come ha dichiarato il Sindaco, vanno le esigenze dei cittadini e la trasparenza sugli atti pubblici. Il bando verrà inoltre sottoposto alla visione del Consiglio Comunale.

Tags

Vincenzo Anicito

Esteta, curioso, intrigante, riflessivo, odia gli stereotipi, ama Paternò e il Paternò calcio, il paesaggio al tramonto, il mare d'estate dopo le 19:00 e dormire con il rumore della pioggia

Related Articles

Check Also

Close
Close